🐕 Il reato di abbandono di animali non è uno scherzo!

Iscriviti per ricevere una e.mail ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo!


ec80c099-f518-4de4-b6c7-1b6841dfb1b8

L’abbandono di animali è un reato contravvenzionale che il nostro ordinamento prevede e punisce all’articolo 727 del codice penale:
Chiunque abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività è punito con l’arresto fino ad un anno o con l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro.
Alla stessa pena soggiace chiunque detiene animali in condizioni incompatibili con la loro natura, e produttive di gravi sofferenze“.

Sono reati, sia:

  1. l’abbandono di animali che
  2. la detenzione in condizioni che contrastano con la natura e generano sofferenze.
  • Sono perseguibili d’ufficio.
  • L’elemento soggettivo richiesto è quello della colpa.

Con questo articolo di legge è tutelato il sentimento di comune pietà verso gli animali.

La finalità è quella di educare e lottare contro l’insensibilità e la crudeltà: gli animali sono esseri senzienti, dotati di una propria sensibilità in grado di percepire il dolore che può derivare loro proprio dall’abbandono e dalla mancanza di adeguate cure.

Prima della legge numero 189/2004, si sanzionavano i comportamenti solamente idonei a provocare sofferenza agli animali ed era rubricata “maltrattamento di animali”.
oggi la tutela è rafforzata, grazie all’inserimento nel codice penale dei delitti contro il sentimento per gli animali.
Il maltrattamento è stato ricondotto al nuovo art. 544-ter e per esso è stato previsto un più grave regime sanzionatorio.

La stessa legge numero 189/2004 ha, inoltre, introdotto i delitti:

  • di uccisione di animali (articolo 544 bis);
  • di organizzazione di spettacoli o manifestazioni che provochino sevizie per gli animali (articolo 544 quater);
  • e di organizzazione di combattimenti tra animali (articolo 544 quinquies).

animali-abbandonati
Il concetto di abbandono va ricondotto alla trascuratezza o al disinteresse verso l’animale, mentre l’incrudelimento nei suoi confronti o l’inflizione di sofferenze gratuite sono  atteggiamenti puniti con il reato di maltrattamento.

L’abbandono, in ogni caso, non va individuato nella sola precisa volontà di abbandonare l’animale, ma nell’intento più generale di non prendersene più cura, nella consapevolezza dell’incapacità dell’animale di provvedere autonomamente a se stesso.
In tema di abbandono di animali, sono diverse le fattispecie passate al vaglio della Corte di Cassazione:
  • chi abbia affidato il proprio cane a un canile omettendo poi di ritirarlo
  • oppure, quella di chi ha lasciato il proprio animale domestico nel giardino di casa per per partire per le vacanze.

È ormai giunto il momento che nei paesi cosiddetti “civili” si comprenda che gli animali non sono:

  • regali natalizi o di San Valentino
  • giocattoli per bambini annoiati o peggio ancora viziati ed irresponsabili.

Gli animali sono assunzioni di grande responsabilità che durano per anni, anni, anni!

amici-di-paco

In vacanza con Bau e con Miao!

Con loro oggi si può andare ovunque e senza spendere nulla di più! Ci sono siti con gli elenchi delle migliori strutture turistiche e ricettive in tutta Italia che accettano cani, gatti e altri animali da compagnia per con loro organizzare le vacanze al mare, in montagna o nelle città d’arte, e ormai anche moltissimi alberghi (spiagge, ristoranti…) li accettano senza troppi problemi…

L’importante è ribadire che portare il nostro animale in vacanza NON comporta un aumento dei costi o delle fatiche, anzi, stare con lui sarà bellissimo!!! Le nostre vacanze o quelle della famiglia saranno anche le sue!

Non dimenticare prima di partire: per affrontare il viaggio in sicurezza e serenità, soprattutto se lungo, è necessario infatti verificare lo stato di salute del nostro cane. Consultare il proprio veterinario di fiducia sarà utile anche per avere informazioni in vista della vacanza: ad esempio come assemblare un kit di primo soccorso, e cosa somministrare, quando necessario, se il cane soffre di mal d’auto o mal di mare.

Il cane deve essere coccolato e curato per tutta la durata del percorso, se possibile facendo delle soste, se si va con l’auto, e con tanta acqua se la stagione è quella calda. Nel caso in cui viaggiate in aereo, soprattutto se il vostro amico vola per la prima volta, può essere utile chiedere al veterinario un consiglio sulla dose e la tipologia di tranquillante da somministrargli.

E ancora non bisogna scordare:

oggetti che il cane riconosce, potrebbe intristire l’animale, o comunque farlo sentire meno a casa. Ecco un breve elenco di cose da portare assolutamente:

–      Le sue ciotole, aiuteranno il cane a sentirsi a casa.

–      Il libretto sanitario: serve in caso di evenienza, ed è la prima cosa richiesta se si ricorre alle cure di un veterinario.

–      Gli oggetti a lui familiari: non solo i giochi che usa di più, ma anche plaid, cuscini e altri oggetti che gli potrebbero ricordare casa.

–      Guinzaglio e museruola: non in tutte le località sono richiesti, ma è meglio dotarsene. Così come è necessario mettere in valigia i sacchetti igienici per la passeggiata.

–      Il cibo: sempre per una questione di abitudine al nuovo ambiente, qualche scatola delle sue crocchette può essere d’aiuto.

–      La borraccia per l’acqua: utile soprattutto durante gli spostamenti, ma anche in viaggio.

E SE NON LO PORTATE CON VOI?…  le alternative non mancano!

A casa con il/la dog-sitter

Scegliere con attenzione,  prima di confermare l’incarico chiedere sempre i numeri telefonici di altri padroni di cani/animali che vengono già seguiti dalla potenziale dog-sitter e quindi  verificare con una semplice telefonata…
Tariffe indicative
Mansione Feriali Festivi
Dog Walking 7 € al dì 10 € al dì
Pet Sitting a domicilio 12 € al dì 15 € al dì
Pet Sitting a pensione 15 € al dì 20 € al dì

A casa con un amico o un familiare 

Una soluzione economica e di fiducia! Eventualmente lasciatelo a casa vostra/sua, ma garantitegli almeno 3 uscite al giorno (due brevi e una lunga)…

… oppure, se proprio non avete soluzioni…  rimane la pensione

Tariffe indicative:

  • Cane Piccolo (Fino a 7.5 Kg): 14€
  • 2 Cani Piccoli insieme: 12€ CAD.
  • Cane Medio (Dai 7.5 Kg ai 20 Kg): 16€
  • 2 Cani Medi insieme: 14€ CAD.
  • Cane Grande (Dai 20 ai 35 Kg): 18€
  • 2 Cani Grandi insieme: 15€ CAD.
  • Cani Giganti (oltre i 35 Kg): 20€
  • 2 Cani giganti insieme: 17.50€ CAD.

È CONSIGLIATO: visitare le strutture, appurare il cibo che viene dato, l’esistenza delle necessarie autorizzazioni della struttura…

Al rientro dalla pensione fargli fare un accurato bagno igenizzante, antipulci e zecche. Non è raro che ne possano avere…

Inutile dire che il piccolo ospite soffrirà sempre dello sradicamento, anche in presenza di un trattamento e cure ineccepibili… ma di certo se non avete altra soluzione… è sempre meglio che abbandonarlo… d’altronde anche i vecchietti (nonni) di casa, in estate, finiscono per brevi periodi negli ospizi (dette, case di riposo)! ma questa è un’altra storia… (già, in parte, trattata)

pensione_paradise

Nuovaconcartellone-2-1


 

Alda Merini e il cane come compagno dell’anima

In una sua poesia Alda Merini (1931-2009) paragona il cane alla propria anima e lo prega di non lasciarla mai!

alda-merini

Alda Merini (1931-2009), una delle figure più significative della poesia italiana, ha scandagliato in lungo e largo l’animo umano e l’ha descritto con accenti di impareggiabile lirismo. Si definì “una piccola ape furibonda” e in una sua poesia si chiede: Perché amo gli animali?

Un’altra sua poesia è dedicata al cane, visto come amico fedele ma, soprattutto, come propria anima. Nel leggere il breve componimento, sembra quasi di vedere la mano della donna o dell’uomo che carezza, lieve, il proprio amico a quattro zampe che sta lì, a dare sicurezza.

Anima che accarezzo a sera,

e sei un cane stanco,

ma un cane sempre fedele.

Un cane che balbetta un nome:

padrone, padrone mio.

Non lasciarmi anima cane,

non lasciarmi mai.

SE TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO

CLICCA SU “MI PIACE”!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.