I MITICI TELEFILM ūüõĶ ITALIANI ūüáģūüáĻ (30′ minuti) ANNI ’60, ’70, ’80, ’90, … ūüďļ

Torna a¬†RIONE Revival ūüćĀ¬†per leggere anche gli altri articoli dedicati sempre ai telefilm mitici!


ūüďļ Non tutti li ricordano, ma anche le produzioni italiane si sono ingegnate e negli anni hanno creato numerose sitcom, molte delle quali, se non quasi tutte, portatrici di messaggi importanti, quali: il valore della famiglia, quello degli anziani e dei nonni, l’importanza di essere bravi genitori per avere figli sani… e ancora, il valore dell’amicizia, ¬†della coppia e quindi dell’amore che pu√≤ esserci tra marito e moglie… e ancora, il rispetto verso il prossimo, ¬†la generosit√† e l’altruismo…

Sono state serie televisive da 30′ minuti ad episodio, create come lo erano quelle americane, con la finalit√† di far divertire e distrarre ma anche di portare qualche messaggio sociale!

Sono state serie televisive che si differenziavano da quelle USA per il solo fatto che avevano una impronta italiana, che conferiva loro un sapore nostrano e le faceva amare ancor di pi√Ļ dal pubblico.

Sono state delle belle serie televisive che nulla avevano da invidiare a quelle straniere. Anzi…

Fino ad ora questi sono i telefilm contenuti in questo articolo… ma il lavoro continua…

  1. Casa Vianello/Cascina Vianello
  2. Io e la mamma
  3. Finalmente soli
  4. Don Luca
  5. Ugo
  6. Nonno Felice
  7. Norma e Felice
  8. Due per tre
  9. Chiara e gli altri
  10. Belli dentro
  11. Il mammo
  12. Villa Arzilla
  13. Camera cafè
  14. Alex & Co.
  15. I cinque del quinto piano
  16. Fiore e Tinelli
  17. Orazio
  18. Ovidio
  19. Love fuga
  20. Medici miei

 

Casa Vianello

Questo slideshow richiede JavaScript.

Paese Italia
Anno 1988-2007
Formato serie TV
Genere sitcom
Stagioni 16
Episodi 338
Durata 25 min (episodio)
Lingua originale italiano
Rapporto 4:3
Crediti
Ideatore Fatma Ruffini
Regia Cesare Gigli, Paolo Zenatello, Fosco Gasperi, Francesco Vicario, Maurizio Simonetti
Interpreti e personaggi
Casa di produzione Grundy Italia, RTI
Prima visione
Dal 17 gennaio 1988
Al 27 maggio 2007
Rete televisiva Canale 5 (stagioni 1-14)
Rete 4 (stagioni 15-16)
Opere audiovisive correlate
Altre
  • Cascina Vianello
  • I misteri di Cascina Vianello
  • Crociera Vianello
¬ęChe noia, che barba, che barba, che noia!¬Ľ

Questo slideshow richiede JavaScript.

(Sandra Mondaini al termine di ogni episodio)

Casa Vianello¬†√® la sit-com¬†italiana pi√Ļ longeva prodotta dalla televisione italiana, trasmessa sulle reti¬†Mediaset¬†dal¬†1988¬†al¬†2007, ambientata nell’immaginario appartamento dei coniugi¬†Sandra Mondaini¬†e¬†Raimondo Vianello.

La prima puntata della prima stagione di questa serie √® stata trasmessa¬†domenica¬†17 gennaio¬†1988¬†alle ore 19:05 su¬†Canale 5. La serie √® stata trasmessa per anni su Canale 5, per poi passare su¬†Rete 4¬†nel¬†2005, dove sono andate in onda le ultime stagioni in prima serata. Dal¬†1988¬†al¬†2007¬†sono state realizzate ben 16 stagioni, per un totale di 338 episodi, spesso riproposti anche sull’emittente satellitare¬†Happy Channel¬†e sulle reti digitali¬†Iris¬†e¬†Mediaset Extra.

La prima stagione della sit-com era stata realizzata presso lo studio Clodio della Cerrato Compagnia Cinematografica a Roma, città nella quale vivevano in quel periodo i coniugi Vianello. Dalla seconda stagione, Sandra e Raimondo si trasferiscono a Milano, e dunque la serie viene realizzata presso gli studi di Cologno Monzese, sotto la supervisione di Fatma Ruffini.

Gli sceneggiatori delle prime stagioni sono¬†Giambattista Avellino,¬†Alberto Consarino,¬†Alessandro Continenza¬†e lo stesso¬†Raimondo Vianello; l’autore delle musiche √®¬†Augusto Martelli.

Le prime stagioni della sit-com, sino al 2000 circa, realizzate col suddetto cast autorale al completo e con molti attori di provenienza teatrale, riuscivano spesso a richiamare un pubblico che, secondo i dati Auditel, raggiungeva in media anche i 6 milioni di spettatori (pur trattandosi spesso di repliche), specialmente quando veniva trasmessa quotidianamente alle 12:30, o alle 18:15 della domenica, o il lunedì in seconda serata su Canale 5.

Dalla seconda stagione la serie √® stata girata allo Studio 4 di Cologno Monzese, uno dei primi studi in funzione nel centro di produzione dell’allora Fininvest. Nei primi anni 2000 il set √® stato trasferito agli Studi Icet, sempre a Cologno Monzese.

Dalla seconda alla sesta stagione, la scenografia è di CST Scenografie. Dalla settima stagione, la scenografia è di Studiofuccaro.

Alcune delle ultime serie realizzate sono state doppiate anche in lingua spagnola e trasmesse su¬†Veo Televisi√≥n. L’orario di messa in onda √® stato proprio quello storico italiano, ossia le 18:15. Per la trasmissione nei paesi esteri (in cui la Mondaini e Vianello non avevano certo lo stesso livello di popolarit√† che tenevano in Italia), la serie veniva presentata con un approccio al pubblico differente cio√® come¬†una sit-com che in modo ironico descrive i problemi della terza et√†, quando si smette di lavorare e si ha a disposizione molto tempo libero….

Diverse puntate sono state anche vendute in Canada, Australia, Spagna, Libano e Israele.

La trama

La serie si incentra sulla vita quotidiana dei coniugi¬†Sandra Mondaini¬†e¬†Raimondo Vianello, i loro battibecchi e le loro iniziative, sempre portate avanti in maniera maldestra all’insegna di equivoci e doppi sensi. Ogni episodio narra una di tali bizzarre iniziative; essa fallisce sempre miseramente e termina sempre con una tragicomica conseguenza:

  • una rissa condita di botte e insulti
  • con Raimondo che viene picchiato brutalmente da qualcuno
  • una bruttissima figura con gli ospiti
  • minacciati di essere denunciati
  • essere arrestati dalla¬†Polizia
  • scoprirsi truffati
  • con Raimondo che si rifiuta di sottostare alle cure mediche
  • portati in manicomio
  • o Sandra o Raimondo cadono e si fratturano le ossa
  • o altre situazioni simili o loro varianti.

Ad esempio, il finale del primo episodio della prima serie, “Invito a cena”, finisce con Raimondo che viene picchiato dal fidanzato della figlia di Jolanda e da Jolanda stessa.

La conclusione di ogni episodio √® celeberrima, ed √® entrata nell’immaginario collettivo degli italiani: nel letto matrimoniale Sandra si lamenta con Raimondo della sua vita, a suo giudizio troppo grama, noiosa e piatta, lamenta che non succeda mai niente nonostante la spiacevole e concitata conclusione della giornata, ripete pi√Ļ volte la storica battuta ¬ęChe barba, che noia, che noia, che barba¬Ľ, poi d√† la buonanotte al marito in modo sarcastico, si corica e scalcia nervosamente sotto le coperte, mentre Raimondo, senza dire una parola e impassibile, tranne che in alcuni sguardi, continua imperturbabile a leggere¬†La Gazzetta dello Sport.

I personaggi

  • Raimondo Vianello: appare come un anziano signore altamente irascibile e solitario, che coglie sempre al balzo l’occasione per cercare di tradire la moglie con la bella vicina di¬†condominio. I suoi tentativi di adulterio sono sempre sventati da Sandra, che lo picchia e lo insulta dandogli del ¬ęporco¬Ľ. Tratta in malo modo chiunque, tranne le donne giovani e avvenenti con le quali ¬ęci prova¬Ľ sistematicamente. Non gradisce quasi mai ospiti in casa, specialmente le amiche della moglie, donne prevalentemente anziane e poco attraenti. Non √® mai tenero con la moglie, la prende sempre in giro su tanti difetti ed esprime spesso ironicamente il desiderio di separarsi, anche se √® evidente che non potrebbe mai vivere senza di lei. Oltre alle belle donne e allo spettacolo la sua grande passione √® il¬†calcio:¬†non perde mai una partita in TV e gioca nella squadra di cui √® presidente, la SaMo, cos√¨ chiamata dalle iniziali di Sandra, non saltandone mai l’allenamento n√© la partita settimanale. Sandra, naturalmente, non approva questo interesse del marito in quanto √® preoccupata per lo sforzo fisico a tarda et√† e desidererebbe maggiori attenzioni da lui, poich√© non la porta mai fuori a cena, al cinema, al ristorante o a teatro, per seguire invece l’attesissima partita in TV.
  • Sandra Mondaini: ricopre il ruolo della moglie vivace e accogliente, sempre piena di iniziative con lo scopo di ravvivare la vita coniugale, ma che al tempo stesso si attira l’ironia e le sfuriate del marito per la sua sprovvedutezza, alle quali risponde sempre di petto. Giudica il marito noioso, meschino e poco romantico, ma lo vezzeggia e lo accarezza quando si illude di ricevere da lui delle galanterie. √ą un’appassionata giocatrice di¬†carte¬†e dedica tutti i gioved√¨ pomeriggio ai tornei con le sue amiche. Adora le lunghe chiacchierate con amici e conoscenti. Spesso √® presa da improvvise manie, che si esauriscono nel giro della giornata, ad esempio il volontariato, le mostre, la vendite porta a porta, le pulizie, e si cimenta in mestieri completamente nuovi pur di combattere la noia dalla quale √® afflitta nella vita quotidiana. Coinvolge sempre Raimondo nelle sue bizzarre imprese; egli, seppur sbuffando, non le sa dire mai di no, trovandosi perci√≤ sempre nei guai. Rinfaccia sempre a Raimondo di essere stata fondamentale nella sua carriera artistica e che egli non avrebbe mai fatto strada senza di lei.
  • La Tata¬†(Giorgia Trasselli): a servizio dei Vianello da tanti anni, √® per Sandra una fedele e irrinunciabile confidente e complice nelle varie imprese. √ą maltrattata e presa in giro da Raimondo, per cui spesso si offende e minaccia di licenziarsi, ma √® sempre convinta a tornare indietro dalle suppliche affettuose di Sandra. √ą libera ogni gioved√¨ pomeriggio, cos√¨ Sandra va a giocare a carte e Raimondo ne approfitta per invitare in casa le donne che tenta di sedurre, sempre senza successo. √ą simpaticissima, ma una vera impicciona: mette volutamente i bastoni tra le ruote a Raimondo quando tenta di tradire la moglie ed √® spesso determinante, sebbene involontariamente, nei fallimenti delle varie iniziative.
  • Il portiere¬†Dalla stagione 2 alla stagione 6 il portiere √® Pino Pellegrino, un tipo intraprendente, che aiuta Raimondo nelle sue iniziative e nei tentativi di tradimento, ma sempre a costo di una generosa mancia e sotto la minaccia di spifferare tutto a Sandra. L’aiuto a Sandra √® invece disinteressato, spesso √® costretto da lei a esporre in portineria le locandine delle sue bizzarre iniziative. Collabora efficientemente con la Tata per la corrispondenza. Dalla stagione 8 e fino alla 16, il portiere √® interpretato da Raffaele Fallica, che risulta anche essere il portiere pi√Ļ longevo degli episodi di Casa Vianello, avendo partecipato alla serie per ben otto stagioni, contro le cinque stagioni di Pino Pellegrino, e le stagioni di Antonio Cornacchione (stagione 7) e di Gregorio Palma (stagione 1), rispetto al portiere interpretato da Pino Pellegrino √® meno efficiente e molto pettegolo, infatti √® sempre informatissimo sui fatti che riguardano il condominio, e proprio per questo motivo Raimondo cerca di evitarlo in ogni modo, avendo paura che informi Sandra dei suoi tentativi di tradimento. Collabora sempre con Sandra e la tata aiutandole a mettere in pratica i bizzarri progetti di Sandra, e ovviamente si rende loro complice per smascherare i piani di Raimondo. Raimondo insulta e tratta male continuamente il portiere, e quest’ultimo non si rende mai complice dei suoi piani, eccezion fatta per quelle volte che Raimondo lo minaccia di farlo licenziare.
  • Arturo¬†(Roberto Marelli, presente nelle prime stagioni): vicino di casa e migliore amico di Raimondo, celibe impenitente, fa da palo a Raimondo durante i suoi sotterfugi e lo coinvolge nelle sue iniziative da single, sempre di nascosto a Sandra con la quale ha comunque un rapporto molto cordiale.
  • On. Nicola Pernove¬†(Nicola De Buono): vicino di casa dei Vianello, √® nelle prime stagioni solo un importante politico; successivamente, con l’uscita dalla serie del personaggio di Arturo, diventa il migliore amico di Raimondo. √ą separato da anni e soffre molto per la sua solitudine, quindi aiuta Raimondo disinteressatamente nei suoi sotterfugi e nelle sue iniziative, sebbene, come il precedente amico Arturo, √® spesso ironizzato e maltrattato da lui. Spesso Sandra gli offre una vera e propria consulenza sentimentale, qualche volta sgridandolo perch√© molto imbranato con le donne.
  • Kate¬†(Barbara Snellenburg, presente nelle ultime stagioni): bellissima giovane¬†olandesevicina di casa dei Vianello. Raimondo √® letteralmente innamorato di lei, la corteggia senza sosta ed escogita spesso dei piani per sedurla dopo essersi sbarazzato di Sandra. La ragazza, naturalmente, non corrisponde ai sentimenti da parte dell’anziano vicino e prende nettamente le distanze dalle sue avance. √ą comunque gentile con Raimondo provando una sorta di ammirazione per lui, e lo frequenta sperando di essere aiutata a realizzare le sue velleit√† artistiche. √ą inizialmente trattata con freddezza da Sandra, la quale sa dell’interesse del marito per la giovane, ma presto ne diventer√† una carissima amica e confidente e trover√† in lei una ¬ęseconda madre¬Ľ prodiga di consigli, specie sul rapporto con gli uomini. Collabora sempre con Sandra nello sventare gli indesiderati tentativi di seduzione da parte di Raimondo.

Curiosità

  • In alcuni episodi della prima stagione, durante la scena finale Raimondo non ha in mano il giornale sportivo ma un libro. Lo sketch finale del letto √® rimasto sempre lo stesso per tutta la durata della serie; solo in pochissime occasioni si sono verificate delle varianti:
    • il sesto episodio della prima stagione, intitolato¬†L’amica del vicino, √® l’unico di tutta la serie in cui non c’√® la storica scena finale: Sandra torna a casa, trova Raimondo che dorme sul divano e va in camera, lasciandolo dormire l√¨;
    • nell’episodio¬†La mummia¬†alla fine c’√® solo Sandra nel letto in quanto Raimondo era stato infatti chiuso per sbaglio in un sarcofago;
    • l’episodio¬†Arriva il gorilla¬†si conclude con la classica lamentela di Sandra ma al suo fianco, nel letto, c’√® il gorilla Caterina. Raimondo infatti √® stato vittima di uno scambio involontario con l’animale e spedito erroneamente nella giungla;
    • nell’episodio¬†Corso matrimoniale¬†√® Raimondo a dire le frasi che normalmente dice Sandra e a scalciare sotto le coperte, mentre le postazioni sul letto di Raimondo stesso e di Sandra sono invertite.
  • L’episodio d’esordio della tata (unico personaggio presente in tutta la serie insieme a Sandra e Raimondo) √®¬†Peccato di giovent√Ļ, il terzo della prima stagione. Il cognome della tata √® Pellecchia; lo si scopre nella puntata¬†Noblesse oblige¬†della quarta stagione. Il suo nome invece non verr√† mai pronunciato per tutta la serie e nemmeno negli spin-off¬†Cascina Vianello¬†e¬†I misteri di Cascina Vianello. Durante lo speciale di¬†Vite straordinarie¬†dedicato alla morte di Raimondo, l’attrice¬†Giorgia Trasselli¬†ha raccontato che all’inizio non doveva impersonare il personaggio della tata ma di un’amica di Sandra o vicina di casa dei Vianello.
  • Nella prima stagione, nell’episodio¬†Risarcimento danni, una parte viene girata nello studio di¬†Forum, trasmissione allora condotta da¬†Catherine Spaak, dove Sandra e Raimondo discutono con la Signora Girardi (episodio di esordio del personaggio) e come guest star c’√®¬†Pasquale Africano, storica guardia giurata della trasmissione. Nel ruolo del giudice non c’era per√≤¬†Santi Licheri, bens√¨ l’attore¬†Fernando Cerulli, reso famoso dopo tale comparsa.

Pochissimi episodi contengono scene girate in esterno:

‚ÄĘLa promessa¬†(2¬™ stagione) in uno stadio dove gioca la SAMO, la squadra di calcio di Raimondo;

‚ÄĘTennis Club¬†(4¬™ stagione), interamente girato in un circolo del tennis;

‚ÄĘIl tamponamento¬†(6¬™ stagione) per la strada lungo un marciapiede dov’√® parcheggiata la macchina di Sandra;

‚ÄĘVacanza di gruppo¬†(14¬™ stagione) e¬†Viva il wrestling¬†(ultima stagione) nei giardini del condominio dove vivono Sandra e Raimondo.

Pochissime anche le scene in un interno diverso dall’appartamento:

‚ÄĘNell‚Äôepisodio¬†Lo smoking¬†vi √® una scena in cui Raimondo raggiunge il figlio del portiere che sta suonando con la sua band in un garage.

‚ÄĘNell‚Äôepisodio¬†Il ritorno del ballerino¬†parte delle scene sono girate in un bar gay ove Sandra e Raimondo cercano di scovare un truffatore.

‚ÄĘNell‚Äôepisodio¬†Delitto imperfetto¬†parte delle scene si girano in casa di Adele.

‚ÄĘNell‚Äôepisodio¬†Imputato alzatevi, gran parte delle scene sono ambientate in un carcere e in un’aula di tribunale.

‚ÄĘNell‚Äôepisodio della prima stagione, ‚ÄúLa poltrona‚ÄĚ alcune scene si svolgono nell‚Äôappartamento della vicina di casa di Sandra e Raimondo, la signorina Carla Girardi, oppure nell‚Äôofficina del tappezziere, e nella sacrestia del prete, Don Gino.

  • Alla serie hanno partecipato, come attori, diversi¬†doppiatori milanesi, come ad esempio¬†Claudio Moneta,¬†Mario Scarabelli,¬†Giovanni Battezzato¬†e¬†Raffaele Fallica.
  • Nell’episodio¬†Vent’anni dopo¬†della 3¬™ stagione, Raimondo √® vittima di una candid-camera ordita da Sandra, in cui gli viene fatto credere di aver perso la memoria, e di essere scomparso per vent’anni, e dunque Raimondo si ritrova incredulo¬†catapultato¬†nel futuro, ritrovando una Sandra anziana; tale episodio √® stato realizzato nel¬†1990, e dunque Sandra fa credere a Raimondo di trovarsi nel¬†2010, per ironia della sorte proprio l’anno in cui sono deceduti, a cinque mesi di distanza l’uno dall’altra, entrambi i coniugi Vianello.
  • Alla serie hanno partecipato ad alcuni episodi anche¬†Antonella Elia,¬†Pietro Sarubbi¬†(accreditato come Pedro Sarubbi),¬†Simona Tagli,¬†Ana Laura Ribas,¬†Paola Saluzzi,¬†Diego Parassole,¬†Patrizia Pellegrino,¬†Nina Soldano,¬†Mirella Banti,¬†Daniela Castelli¬†e una giovanissima¬†Anna Falchi.
  • Dalla quinta stagione ha partecipato in alcune puntate anche il piccolo Gianmarco, il bambino filippino adottato, assieme alla sua famiglia, da Sandra e Raimondo.
  • All’interno del programma televisivo¬†Le Iene¬†i comici¬†Luca e Paolo¬†hanno fatto una parodia di¬†Casa Vianello,¬†Casa Saddam¬†con¬†Luca Bizzarri¬†nei panni di¬†Osama Bin Laden¬†e¬†Paolo Kessisoglu¬†nei panni di¬†Saddam Hussein.
  • Anche all’interno di¬†Striscia la notizia, nel¬†1998¬†venne fatta una parodia della sit-com: ad interpretarla c’erano i due conduttori di quel periodo:¬†Gene Gnocchi¬†e¬†Tullio Solenghi; la sit-com s’intitolava¬†Cascina D’Alema: in tale sit-com Gnocchi interpretava Walter Veltroni e Solenghi impersonava invece Massimo D’Alema.
  • In¬†Mai dire Grande Fratello¬†nell’edizione dedicata alla quarta serie del¬†Grande Fratello, venne fatta la parodia della sit-com denominata¬†Casa Ipotenusa.
  • In alcuni episodi della seconda stagione, si √® ripetuto per varie volte il finale di trasmissione con Sandra che replicava a suo marito Raimondo:¬†Che vita grama, che grama vita, uh… sempre io e te… te e io…, non succede mai niente…, perch√©? √ą successo qualcosa oggi? √ą successo qualcosa?.
  • Alcuni interpreti fissi hanno interpretato diversi ruoli nelle precedenti stagioni: un esempio √®¬†Raffaele Fallica¬†che nelle ultime stagioni ha interpretato il ruolo del portiere.
  • Il set della prima serie di “Casa Vianello”, veniva montato nello studio de “Il pranzo √® servito”.
  • Nell’episodio¬†Viva il wrestling¬†dell’ultima serie, partecipano i lottatori di wrestling italiani Red Devil e Kaio, nell’episodio¬†L’amore non esiste, partecipa¬†Costantino Vitagliano.
  • Il suono del campanello dei coniugi Vianello durante tutta la prima stagione, era praticamente lo stesso della trasmissione televisiva¬†Il pranzo √® servito, che faceva da gong che stava a significare che il tempo era scaduto.
  • Nell’episodio 132 della quinta stagione della sitcom¬†Camera Caf√©¬†(Una poltrona per due), nella scena finale di questo episodio¬†Luca e Paolo¬†imitano la scena della camera da letto che avviene al termine di ogni episodio di Casa Vianello: Luca imita Sandra esclamando ¬ęSono stufo, eh! Che barba, che noia, che noia, che barba!¬Ľ e Paolo imita Raimondo, leggendo una rivista.

Film e serie TV

Di questa serie sono stati realizzati un film e due serie TV:

  • Nel¬†1996¬†e nel¬†1997¬†due miniserie TV,¬†Cascina Vianello¬†e¬†I misteri di Cascina Vianello, ognuna composta da 5¬†puntate¬†di prima serata.
  • Il 13 dicembre¬†2008¬†un film TV,¬†Crociera Vianello, trasmesso in¬†prima serata¬†su Canale 5; si tratta dell’ultima opera audiovisiva con protagonisti i coniugi Vianello, scomparsi due anni dopo.

La serie in DVD

Attualmente √® uscita in DVD solo la settima stagione, edita da Stormovie-Mhe e ormai fuori catalogo. Comprende 4 DVD con i 20 episodi, della durata totale di 530 minuti, della settima serie pi√Ļ interviste bonus di Sandra, Raimondo, Giorgia Trasselli e Augusto Martelli. Su alcuni cofanetti furono stampati per sbaglio i titoli della tredicesima stagione.

Sigla di testa

Ce ne furono quattro versioni:

  • Prima stagione: Sandra e Raimondo preparano insieme la¬†prima colazione. In questa sigla compaiono anche i personaggi secondari presenti nell’episodio trasmesso.
  • Seconda, terza e quarta stagione: Sandra fa i dispetti a Raimondo durante tutto l’arco della giornata: gli ruba la colazione; gli stacca la spina del¬†rasoio¬†elettrico mentre lui si fa la¬†barba¬†e poi gli sbatte in faccia la¬†porta¬†del¬†bagno; a¬†pranzo, gli sottrae l’abbondante piatto di¬†spaghetti¬†e lo d√† in pasto al¬†cane; la sera, prima di andare a dormire, apre la¬†finestradella camera da letto durante una nevicata, rimbocca le coperte al marito, si corica e tira via tutte le coperte per s√©, lasciando Raimondo completamente scoperto.
  • Quinta e sesta stagione: Raimondo scappa da un cono di luce (ispirato alla sigla di¬†Mr. Bean), che illuminer√† una sequenza di scene tratte dalle passate stagioni.
  • Dalla settima stagione alla sedicesima stagione: i personaggi, animati a¬†passo tre, sono immersi in una¬†grafica¬†molto colorata. Dopo molti anni tornano ad essere accreditati anche i personaggi secondari.

Motivo musicale

Il famosissimo motivetto jazz, composto da Augusto Martelli, è ormai un cult della televisione italiana. Ne sono state realizzate due versioni:

  • Per la prima stagione: il motivetto √® suonato con un pianoforte con suono pi√Ļ ovattato; l’accompagnamento della¬†batteria¬†√® molto leggero, senza il¬†rullante; vi √® un ritornello molto melodico e romantico.
  • Dalla seconda alla sedicesima stagione: il motivetto √® suonato con un¬†pianoforte¬†con suono pi√Ļ secco; il ritmo della batteria √® molto pi√Ļ pieno e frizzante, con il rullante; il ritornello √® sostituito da un¬†assolo¬†di¬†tromba¬†virtuosistico e comico. Nella versione integrale, il ritornello della prima stagione √® comunque accennato nella chiusura con tre note crescenti ad effetto tragicomico. Sicuramente questa seconda versione era gi√† pronta prima del lancio della prima stagione: infatti la si pu√≤ riconoscere alla fine degli episodi della prima stagione stessa, prima della scena finale del letto matrimoniale.

Nell’immaginario collettivo¬†degli italiani la sigla rappresenta il¬†simbolo¬†del¬†menagematrimoniale: ad esempio, durante il programma¬†Quelli che il calcio e…¬†il motivetto faceva da sottofondo ai piccoli battibecchi inscenati tra la conduttrice¬†Simona Ventura¬†e l’ex-marito¬†Stefano Bettarini.


Io e la mamma

Io e la mamma.jpg
Paese Italia
Anno 1997-1998
Formato serie TV
Genere sitcom
Stagioni 1
Episodi 40
Durata 25 min
Lingua originale italiano
Crediti
Interpreti e personaggi
Casa di produzione Grundy Italia
Prima visione
Dal 12 gennaio 1997
Al febbraio 1998
Rete televisiva Canale 5
Opere audiovisive correlate
Spin-off Finalmente soli

Io e la mamma è una sitcom italiana composta da 40 episodi prodotta da Mediaset tra il 1996 e il 1998 e trasmessa in prima tv da Canale 5 la domenica alle 18.10, a partire dal 12 gennaio 1997.

La serie segn√≤ il ritorno sulla scena televisiva di¬†Delia Scala¬†dopo diversi anni di assenza e l’esordio come attore del conduttore¬†Gerry Scotti¬†e di¬†Jacopo Sarno.

Trama

La sitcom narra le vicende della famiglia di Gigi (Gerry Scotti), un tipico quarantenne italiano che vive ancora con la madre Delia (Delia Scala). La famiglia √® composta anche da Elena (Gea Lionello), sorella di Gigi, la classica ragazza madre in carriera che, presa dagli impegni quotidiani, diventa sempre pi√Ļ sbadata, e da Paolino (Jacopo Sarno), figlio di Elena, che, come succede in tutte le famiglie italiane, viene affidato ogni sera alla nonna (e allo zio). Altro personaggio chiave della sitcom √® il ragionier Barozzi (Enzo Garinei), un vicino di casa invaghito di mamma Delia.

Di questa serie √® lo¬†spin off¬†la pi√Ļ nota e longeva¬†Finalmente soli, sitcom in onda sempre sulle reti¬†Mediaset¬†dal¬†1999¬†e avente come unico protagonista in comune Gigi (Gerry Scotti), che in questa nuova serie ha invece finalmente trovato l’amore.

Collocazione in palinsesto

La sitcom andava in onda nell’intervallo del variet√† della domenica pomeriggio di¬†Canale 5 Buona domenica, alle 18.10, alternandosi cos√¨ durante le stagioni televisive¬†1996/1997¬†e¬†1997/1998¬†con altre note sitcom¬†Mediaset,¬†Casa Vianello¬†e¬†Due per tre.

Trasmessa per due stagioni, √® stata riproposta a pi√Ļ riprese dal canale satellitare¬†Happy Channel, dall’emittente digitale¬†Mediaset Extra¬†e nel palinsesto notturno di¬†Rete 4.

Curiosità 

La serie è composta da un totale di quaranta episodi dal costo compreso tra i 120 e i 140 milioni di lire ciascuno.

Sono andati in onda, come primo ciclo di trasmissione, dieci episodi dal 12 gennaio al 16 marzo 1997, mentre i restanti trenta sono stati proposti a partire dal 7 settembre dello stesso anno.

  • Nell’episodio “Catene” partecipano Julie Bose nei panni di Ursula, la nuova fiamma di Gigi ed Andrea Garinei, il figlio di¬†Enzo Garinei, nei panni di Marco, un amico di Gigi.
  • Nell’episodio “Do di petto” partecipa Sabina Lamprecht nei panni di Andrea, la nuova amichetta tedesca di Gigi.
  • Nell’episodio “Tutti in scena” partecipa Antonio Inzadi nei panni del Dottor Ponzoni, il capo di Elena.
  • Nell’episodio “La pernacchia” partecipa Maria Cristina Heller nei panni della direttrice di Paolino.
  • Nell’episodio “Matti da slegare” partecipano Gianlorenzo Brambilla e Claudio Lobbia nei panni dei due matti e¬†Nicola De Buono¬†(accreditato come Nicola Del Buono) nei panni del direttore di Gigi.
  • Nell’episodio “Mal d’Africa” partecipano Kandis Davis nei panni Buschr√† Yani Rams, la principessa del Mali e¬†Isaac George, nei panni del fratello di Buschr√†, il re del Mali.
  • Nell’episodio “Una pi√Ļ del diavolo” partecipano Pia Biscotti, nei panni di Luana, Teresa Patrignani nei panni di Rebecca e Barbara Milion nei panni di Paola, tutte fiamme di Gigi.

Finalmente soli

Finalmente soli.png
Paese Italia
Anno 1999-2004
Formato serie TV
Genere sitcom
Stagioni 5
Episodi 85
Durata 30 min
Lingua originale italiano
Crediti
Regia Francesco Vicario
Interpreti e personaggi
Casa di produzione Grundy Italia
Prima visione
Dal 19 febbraio 1999
Al maggio 2004
Rete televisiva Canale 5
Opere audiovisive correlate
Originaria Io e la mamma

Finalmente soli è una sitcom italiana prodotta dalla RTI a partire dal 19 febbraio 1999 fino al maggio 2004. Alla serie, sono stati in seguito aggiunti tre film TV, legati sempre alle vicende della famiglia protagonista.

La sitcom è composta da cinque stagioni, trasmesse su Canale 5.

In pi√Ļ occasioni¬†Gerry Scotti¬†e¬†Maria Amelia Monti¬†hanno manifestato la volont√† di rifare insieme questa sitcom.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Trama

Spin-off di¬†Io e la mamma, con la quale condivide lo stesso protagonista maschile, Gigi, che qui mette finalmente su famiglia per lasciare la casa di sua madre Delia, racconta le vicende della famiglia Mantelli, composta da Luigi detto Gigi, di professione dentista, Alice Fumagalli di professione tassista (dalla quarta stagione, inizialmente √® impiegata in un’agenzia di turismo), moglie apprensiva ma anche molto estroversa che sar√† spesso la chiave di siparietti comici o equivoci grotteschi e i due figli (nati durante il corso delle serie) Riccardo, detto Riccardino, e Nicoletta, detta Niki (quarta stagione). L’allegria della sitcom non √® solo frutto della simpatia della coppia, ma anche dalle situazioni imbarazzanti e divertenti nelle quali spesso mettono lo zampino il vicino Spartaco, tenuto sotto torchio dalla moglie Elvira, e la madre di Alice Wanda.

Ispirandosi alla sit-com¬†Casa Vianello, in cui ogni episodio si conclude con i protagonisti a letto, in¬†Finalmente soli, le varie puntate si concludono con la coppia che in bagno si lava i denti e puntualmente Alice, che spesso chiama Gigi con il nome di “topo”, sputa l’acqua con cui si risciacqua i denti nel lavandino di Gigi.

Film TV

Dalla sit-com sono stati tratti tre film per la televisione:

  • Finalmente Natale, andato in onda il 19 dicembre¬†2007¬†su¬†Canale 5
  • Finalmente a casa, andato in onda il 28 ottobre¬†2008¬†su¬†Canale 5
  • Finalmente una favola, andato in onda il 25 novembre¬†2008¬†su¬†Canale 5

Don Luca

Don Luca Locandina.png
Paese Italia
Anno 2000-2003
Formato serie TV
Genere sitcom
Stagioni 2
Episodi 40
Durata 24 min (episodio)
Lingua originale italiano
Rapporto 4:3
Crediti
Ideatore Paolo Bassetti
Regia Marco Maccaferri, Marco Mattolini (1ª stagione)
Interpreti e personaggi
Fotografia
  • Vittorio Pavesi¬†(1¬™ stagione)
  • Enrico Brocchetta¬†(2¬™ stagione)
Musiche Silvio Amato
Scenografia Monica De Paoli
Costumi Georgia Desideri
Produttore Roberto Palamara
Produttore esecutivo Monica Zischka
Casa di produzione Mediatrade e Aran Endemol
Prima visione
Dal 22 ottobre 2000
Al 27 gennaio 2003
Rete televisiva Canale 5
Opere audiovisive correlate
Seguiti Don Luca c’√®

Don Luca¬†√® una¬†sitcom¬†italiana prodotta da¬†Mediatrade¬†e¬†Aran Endemol¬†e andata in onda su¬†Canale 5¬†il sabato pomeriggio. Le musiche e la sigla sono di¬†Silvio Amato¬†con l’arrangiamento di quest’ultima di Fabio Coppini, che ha suonato anche il pianoforte mentre Corrado Terzi ha suonato invece il sax. Il suo direttore artistico √®¬†Fosco Gasperi. Ne sono state prodotte due stagioni, una nel 2000 e una nel 2003, di 20 episodi ciascuna.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Trama

Il telefilm racconta le vicende di un viceparroco di San Fedele, don Luca (Luca Laurenti), e della sua vita nella parrocchia alla quale è stato assegnato. Le sue vicende si intrecciano con quella del parroco don Lorenzo (Paolo Ferrari), sua nipote Chiara (Barbara Di Bartolo) ragazza-madre del piccolo Mirko (Jacopo Sarno) e della perpetua Palmira (Marisa Merlini). Nella seconda edizione Chiara e Mirko lasciano il posto al caposcout trentacinquenne Silvano (Gianni Fantoni), che appare come un bambinone, e Maddalena (Mavi Felli), ex fidanzata del protagonista. Don Luca è rappresentato come un prete molto eccentrico; gioca a calcio, ascolta musica rock e va in moto.

Sequel

Dopo essere stata replicata pi√Ļ volte,nel 2008 la serie √® stata seguita da una terza stagione intitolata¬†Don Luca c’√®, con un cast completamente rinnovato.


Ugo

Logo sit com ugo.jpg
Paese Italia
Anno 2002-2003
Formato serie TV
Genere sitcom
Episodi 20
Durata 24 min
Lingua originale italiano
Rapporto 4:3
Crediti
Ideatore Menotti
Regia Giorgio Bardelli
Sceneggiatura Riccardo Chelli, Marco Marchionni, Rossella Salbego, Luca Tomesani
Interpreti e personaggi
Casa di produzione RTI (Mediaset)
Prima visione
Dal 20 ottobre 2002
Al 9 marzo 2003
Rete televisiva Canale 5

Ugo¬†√® una¬†sitcom¬†televisiva andata in onda dal 20 ottobre¬†2002¬†fino al 9 marzo¬†2003¬†su¬†Canale 5, con protagonisti¬†Marco Columbro¬†e¬†Barbara D’Urso.

65-ugo

In seguito, la serie √® stata replicata sul canale satellitare¬†Happy Channel. √ą tuttora in onda in chiaro sul canale del digitale terrestre¬†Iris.

Storia

La fiction √® composta da venti puntate, trasmesse originariamente nell’intervallo di Buona Domenica. La storia parla dell’entomologo Ugo F√≤rmica (Marco Columbro), che si trasferisce con sua moglie Veronica (Barbara D’Urso) e la figlia di lei Valentina (Marina Rocco) in un nuovo appartamento nella casa della suocera, Wilma (Antonella Steni). Nella grande casa abitano anche la sorella di Veronica, Ketty (Veronika Logan), con la dispettosa e simpatica figlia Erika (Veronica Zanchi). Visitatori abituali sono la madre di Ugo, Italia (Claudia Lawrence) ed il migliore amico di Ugo, il divertente vigile urbano dall’accento romano Pasquale (Stefano Masciarelli). Gli episodi sono un susseguirsi di imprevisti familiari, resi divertenti dalla comicit√† di Marco Columbro.

Altre comparse

  • Nell’episodio “La grande occasione” partecipa¬†Paco Carlotto¬†nei panni di Checco Pavone, un documentarista.
  • Nell’episodio “Lucciole per lanterne” partecipa¬†Ana Laura Ribas¬†nei panni di una prostituta lusitana.

Nonno Felice

Nonno felice.jpg
Paese Italia
Anno 1993-1995
Formato serie TV
Genere sitcom
Stagioni 3
Episodi 77
Durata 24 min
Lingua originale italiano

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ideatore Umberto Simonetta e Italo Terzoli
Regia Giancarlo Nicotra
Sceneggiatura Barbara Cappi e Giorgio Vignali
Interpreti e personaggi
Produttore Nanni Mandelli
Prima visione
Dal 3 gennaio 1993
All’ 8 ottobre 1995
Rete televisiva Canale 5
Opere audiovisive correlate
Spin-off Norma e Felice

Nonno Felice è una sit-com italiana prodotta dalla Aran per RTI a partire dal 3 gennaio 1993. La regia è di Giancarlo Nicotra, le musiche di Augusto Martelli; ideatori degli episodi erano Italo Terzoli e Umberto Simonetta.

Trama

La famiglia Malinverni, il cui patriarca √® Felice (Gino Bramieri), si occupa dell’educazione dei suoi tre nipotini: Federico (Federico Rizzo) e le gemelle Eva e Morena (Eva e Morena Prantera). I loro genitori, Franco (Franco Oppini), di professione architetto, e Ginevra (Paola Onofri) sono sempre fuori per lavoro, cos√¨ tocca quasi sempre a Nonno Felice prendersi cura dei tre nipotini e di tutte le vicissitudini che accadono loro.

Una delle caratteristiche di Felice √® quella di esprimere buonumore e allegria, spesso recitando alcune delle sue spassose barzellette, e di prendere in giro suo figlio Franco, soprattutto quando si rivolge a lui chiamandolo “papi”, espressione che proprio non sopporta. Felice √® solito andare al bar, luogo nel quale si intrattiene con il barista Orazio (Alberto Tovaglia) e la bella cassiera (Sonia Grey). Ma segue anche i compiti dei bambini e parla con la procace maestra (Elena Guarnieri) di cui √® invaghito. Spesso incontra il suo amico Dud√Ļ (Guido Cerniglia) e uno psicologo, il dott. Nuvoletti (Luca Sandri), di cui spesso sbaglia il nome chiamandolo Nuvolari, che lo aiuta ad interpretare le dinamiche della famiglia. Felice adora i suoi nipotini e prende sempre le loro difese: il suo motto nei loro confronti √® “Nonno Felice fa sempre quello che dice”.

Successo 

La sit-com √® andata in onda per la prima volta su¬†Canale 5¬†a partire dal 3 gennaio¬†1993, ogni¬†domenica¬†alle ore 18:10, nella pausa della trasmissione¬†Buona Domenica.¬†La serie √® stata poi replicata pi√Ļ volte¬†sempre su¬†Canale 5, ma anche su¬†Rete 4,¬†Italia 1,¬†sul canale satellitare¬†Happy Channel¬†e sul digitale¬†Mediaset Extra.

La serie ottenne un ottimo successo di pubblico, raggiungendo in alcune occasioni, nella prima stagione, i cinque milioni di telespettatori, superando il 20% di share.

Spin-off

Dalla sit-com nel 1995 è nato uno spin-off, Norma e Felice, con Franca Valeri al fianco di Gino Bramieri.

Studi di registrazione

La serie veniva girata negli¬†Studi Link Up¬†di¬†Milano, in Viale Col di Lana 6/A, oggi dismessi e rinconvertiti in abitazioni. L’appartamento nella sitcom viene ubicato in via degli Olmi 66 a Milano.


Norma e Felice

x240-8Mq
Paese Italia
Anno 1995-1996
Formato serie TV
Genere sitcom
Stagioni 1
Episodi 20
Durata 24 min.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Regia Beppe Recchia, Giancarlo Nicotra
Interpreti e personaggi
Prima visione
Dal 15 ottobre 1995
Al 3 marzo 1996
Rete televisiva Canale 5
Opere audiovisive correlate
Originaria Nonno Felice

Norma e Felice è una sitcom italiana prodotta dalla RTI e andata in onda su Canale 5 a partire dal 15 ottobre 1995. Ne è stata realizzata una sola stagione, composta da venti episodi.

La serie √® lo¬†spin-off¬†di¬†Nonno Felice. Si √® trattato dell’ultimo lavoro televisivo dell’attore comico¬†Gino Bramieri.

La sitcom ha vinto un¬†Telegatto¬†nel¬†1996¬†nella categoria “Miglior telefilm italiano”.

Trama

Nonno Felice ha deciso di andare a vivere da solo per non gravare sui familiari, ma loro decidono comunque di affidargli una governante, Norma (Franca Valeri), che si prenda cura di lui. Dati i forti caratteri dei due, la convivenza forzata creer√† inizialmente non pochi problemi ad entrambi…

Programmazione

La sit-com andava in onda su Canale 5 la domenica alle ore 18:15 nella pausa della trasmissione Buona Domenica, alternandosi con Casa Vianello. In seguito, è stata riproposta sempre su Canale 5, ma anche su Rete 4, Happy Channel e Mediaset Extra.

Studi di registrazione

La serie veniva girata negli Studi Asa Polaris di Cinisello Balsamo.


Due per tre

Due per Tre.jpg
Paese Italia
Anno 1997-1999
Formato serie TV
Genere sitcom
Stagioni 3
Episodi 60
Durata 25 min (episodio)
Lingua originale italiano

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ideatore Giorgio Vignali
Regia Roberto Valentini (s.1-2) Marco Mattolini (s.3)
Interpreti e personaggi
Fotografia Massimo Manzato
Musiche Augusto Martelli
Scenografia Monica De Paoli
Costumi Valentina Aurelio
Produttore esecutivo Nanni Mandelli
Donatella Sartori
Casa di produzione Aran
Prima visione
Dal 23 marzo 1997
Al 1999
Rete televisiva Canale 5

Due per tre è una sitcom italiana prodotta dalla Aran dal 1997 al 1999 e trasmessa su Canale 5.

Successivamente, la serie è stata riproposta in replica da Rete 4, Happy Channel, Mediaset Extra ed Iris.

Trama

La sitcom racconta le vicende della famiglia Antonioli, composta dal padre Giorgio, avvocatocivilista, dalla madre Elena, laureata in architettura ma oggi casalinga a tempo pieno, anche se con scarsi risultati in cucina e dai tre figli Martina, Niki, e Leo. Nella loro vita e nei loro problemi si inseriscono talvolta Vanna, la segretaria di Giorgio, e Cesira, la colf.

Studi di registrazione

La serie veniva girata negli Studi Link Up di Milano, in Viale Col di Lana 6/A, oggi dismessi e rinconvertiti in abitazioni.

Tra gli attori che hanno preso parte alla sitcom, Pippo Santonastaso, Francesca Romana Coluzzi, Renzo Ozzano, Riccardo Garrone, Gian, Paola Quattrini e Gisella Sofio.


Chiara e gli altri

Chiara e gli altri.png
Paese Italia
Anno 1989-1991
Formato serie TV
Genere commedia
Stagioni 2
Episodi 26
Durata 60 minuti
Lingua italiano
Regia Andrea Barzini (s.1); Gianfrancesco Lazotti (s.2)
Interpreti e personaggi
Costumi Billa Righi (s.1); Vera Cozzolino (s.2)
Casa di produzione Reteitalia, Videotime
Prima visione
Dal 29 marzo 1989
Al 12 aprile 1991
Rete televisiva Italia 1

Chiara e gli altri è un telefilm trasmesso su Italia 1 tra il 1989 e il 1991, con Alessandro Haber, Ottavia Piccolo e Morena Turchi.

 

Trama

La serie narra le vicende di Paolo e Livia Malfatti, una coppia separata della borghesia intellettuale romana che, dopo una sentenza del giudice, che decide di assegnare la casa di residenza ai loro tre figli Chiara, Lucilla e Marco, deve alternarsi per quattro mesi a badare a loro.

Curiosità

  • Alessandro Haber¬†e¬†Ottavia Piccolo¬†si ritrovano a recitare ruoli simili a quelli interpretati nel film¬†Da grande¬†(1987).
  • La vicenda √® ispirata ad un fatto realmente accaduto nel¬†napoletano.
  • Successivamente and√≤ in onda una seconda serie del telefilm, sempre su¬†Italia 1; la prima, trasmessa dal 29 marzo al 21 giugno¬†1989, era di 13 puntate da 60 minuti e ottenne una media di ascolto di 2.411.000 spettatori. La seconda venne trasmessa dal 18 gennaio al 12 aprile¬†1991¬†(anch’essa di 13 episodi da 60 minuti) e ottenne una media di ascolto di 2.425.000 spettatori.
  • Nel cast compare anche un’allora giovanissima¬†Samuela Sardo, nel ruolo di Gianna Motta, un’amica di Chiara.
  • Nel cast sono presenti dalla seconda stagione anche¬†Elisabetta Ferracini, nel ruolo di Benedetta, la fidanzata di Marco, al debutto in TV (prima interpretata da Romina Lari) e¬†Stefano Masciarelli¬†nel ruolo del mago, nuovo vicino di casa della famiglia Malfatti.
  • Nel 2013 e di nuovo nel 2018, la serie viene replicata in notturna sul canale del digitale terrestre¬†Italia 2¬†e nel 2017 su¬†Retecapri, Rete Televisiva del gruppo¬†Mediaset.

Belli dentro

Belli dentro.png
Paese Italia
Anno 2005-2012
Formato serie TV
Genere sitcom
Stagioni 4
Episodi 70
Durata 24 min circa
Lingua italiano

Questo slideshow richiede JavaScript.

Regia
  • Gianluca Fumagalli¬†(st. 1)
  • Maurizio Simonetti¬†(st. 2)
  • Chiara Toschi¬†(st. 3)
  • Rinaldo Gaspari¬†(st. 4)
Sceneggiatura Federico Basso, Carmelo La Rocca, Lucio Wilson, Renato Trinca
Interpreti e personaggi
Musiche Chicco Santulli
Casa di produzione Bananas
Grundy Italia
RTI
Prima visione
Dal 13 febbraio 2005
Al 2012
Rete televisiva Canale 5 (st. 1-2)
Italia 1 (st. 3-4)

Belli dentro¬†√® una¬†sitcom¬†italiana¬†che parla della vita in carcere di alcuni detenuti. La serie √® stata ideata dai detenuti del¬†Carcere di San Vittore¬†di¬†Milano¬†e della redazione di ildue.it, che ne hanno anche scritto gli episodi sotto la guida della giornalista e direttrice di “Magazine 2” (rivista di San Vittore), Emilia Patruno. Il primo episodio √® andato in onda il 13 febbraio¬†2005¬†su¬†Canale 5.

La serie narra in modo umoristico e parodistico la vita quotidiana dei detenuti.

Dalla seconda stagione la sitcom √® stata registrata all’interno dello¬†Zelig¬†di Viale Monza a¬†Milano, con in studio un pubblico “vero”, non pi√Ļ tramite le risate registrate. Si tratta di una innovazione che fino ad allora nessun programma di questo genere aveva ancora adottato.[1]¬†Dalla terza stagione le registrazioni sono state fatte presso il Teatro 5.

Personaggi e interpreti

Le donne

  • Maria “Gonni” Gonaria¬†(Geppi Cucciari),¬†sarda, un talento artistico deviato verso la produzione di falsi, in combutta col marito Ciccio. Possiede equilibrio, senso pratico, forza di volont√†. √ą stata lei a mandare a monte l’attivit√† illegale di famiglia, sbagliando il colore di una banconota. Il suo unico cruccio √® la figlia tredicenne, Anna, alla quale non vuol dire di essere finita in carcere: si √® inventata – per lei – un lavoro in¬†Alaska, ma √® una menzogna molto impegnativa e faticosa.
  • Lilly¬†(Brunella Andreoli), ladra d’appartamenti. Cinica e disillusa √® il Franti della cella, sempre in perenne contrasto con l’istituzione che a lei non concede n√© permessi n√© facilitazioni. Precisa ed esigente fino all’ossessione, ha in mente un solo scopo: evadere. Ma dentro (molto dentro) nasconde un cuore tenero e un grande bisogno d’affetto. Ha origini¬†milanesi¬†e¬†pugliesi. Ha una¬†tartaruga, di nome Tartara.
  • Jolanda¬†(Alessandra Ierse), una¬†prostituta¬†bergamasca, condannata per tentato omicidio: ha accoltellato il suo¬†protettore, che √® sopravvissuto e gliel’ha giurata, ma con il quale intrattiene ancora una tenera corrispondenza. √ą bella, un po’ tonta, fresca, naturale e soprattutto accomodante. Generosa e servizievole √® un cuor d’oro e un cuor contento.
  • Maria¬†(Maria Rossi) √® l’agente della casa penitenziaria in servizio nella sezione femminile, √® molto brutta ed √® capace di deprimere l’intero carcere con la sua tristezza.
  • Suora¬†(Pia Engleberth) √® una suora che ogni tanto fa visita alle carcerate (a volte anche ai carcerati). √ą molto golosa e quasi completamente sorda, infatti le ragazze le devono urlare nell’orecchio per comunicare con lei.

Gli uomini

  • Ciccio¬†(Claudio Batta)¬†calabrese, truffatore e falsario, il malvivente italico per eccellenza, furbo quanto ignorante, autoritario quanto conformista. √ą insieme cuoco e capocella. √ą sposato con Gonni (in cella nella sezione femminile, perch√© sua complice) e ha con lei una figlia di tredici anni, Anna. √ą tifoso della¬†Reggina.
  • Mariano¬†(Stefano Chiodaroli) ladro di automobili e picchiatore dal cuore d’oro. Ingenuo e stupidotto, √® pronto ad entusiarmarsi quanto ad avvilirsi. Ha un mucchio di muscoli che lo aiutano a mimare una grande aggressivit√†, dietro la quale nasconde la sua bassissima autostima. Lavora al Call Center del carcere dove incontra la moglie di Ciccio: svolge tra i due coniugi (e dunque anche tra le due celle) una funzione di intermediario. Aspirante lottatore di¬†wrestling, ha per idolo e “padre spirituale”¬†Hulk Hogan.
  • Eugenio¬†(Leonardo Manera) il transito. Arriva nella cella di Ciccio e Mariano per restarci solo qualche giorno e invece non se ne va pi√Ļ. Animo sensibile e poetico, intelligente e colto, ha un solo difetto: √® completamente fuori di testa. Gli altri lo destinano a capro espiatorio. Eppure √® lui, con la sua grande creativit√† e il suo interloquire raffinato a risolvere quasi tutti i problemi. Non si sa – e non si riesce a sapere – che reato abbia commesso. In una puntata si disse che uccise alcune persone per fabbricarsi la schiuma da barba.
  • Scrocco¬†(Giovanni Palladino) √® la persona pi√Ļ scroccona di tutta il carcere, pranza a sbafo da sempre nella cella di Ciccio, Mariano ed Eugenio.
  • Pasquale¬†(Toni Rucco) napoletano, √® l’agente di buon cuore, che sogna di fare il doppiatore ed imita gli attori americani del grande schermo. Ha una fidanzata¬†filippina¬†che si ostina a tenerlo sulla corda. Caldo, umano e coinvolgente, fatica a tenere alla regolamentare distanza emotiva i detenuti, ma non esita a tornare burbero all’occorrenza.
  • Riccardo: (Alessandro Fullin) lo spesino omosessuale. Nell’episodio “Sogni d’oro” interpreta anche la zia di Mariano e la signora Allegra. Nel finale del medesimo episodio anche la nuova agente Castigata.
  • Matteo: (Marco Della Noce) sostituisce Eugenio (Leonardo Manera) dalla quarta stagione.

Durante i vari episodi, molti attori e personaggi dello spettacolo hanno avuto delle piccole comparse.

Gli animali

  • Prezzemolino: √® il topolino presente nella cella femminile. Di lui verr√† fatto pure un processo ed un funerale. (Prima stagione).
  • Tartara: √® la tartaruga presente nella cella femminile. Viene incaricata di andare nell’ufficio tecnico e riportare di volta in volta i pezzi della piantina del carcere per una eventuale evasione. Appartiene a Lilly. (Seconda stagione).

Il mammo

Titolo originale Il mammo
Paese Italia
Anno 2004-2007
Formato serie TV
Genere commedia
Stagioni 3
Episodi 60
Durata 25 min
Lingua italiano

Questo slideshow richiede JavaScript.

Regia Maurizio Simonetti
Interpreti e personaggi
Produttore Nanni Mandelli
Casa di produzione Grundy Italia per RTI
Prima visione
Dal 2004
Al 2007
Rete televisiva Canale 5

Il mammo è stata una sit-com di Canale 5 iniziata nel 2004 e durata tre stagioni. Le puntate sono state trasmesse quasi sempre il sabato dalle ore 13:40 alle 14:10 su Canale 5, per poi essere replicate sui vari canali satellitari e del digitale terrestre.

Trama

Il protagonista è Silvano Zerbi (Enzo Iacchetti), un uomo vedovo costretto a fare, oltre che da padre, da mammo ai suoi tre figli: Raffaella detta Raffa (Federica Citarella), Luca (Luca Annovazzi) e Linda (Francesca Di Cara).

Silvano, che di professione fa il disegnatore di¬†fumetti, ha un’amica inseparabile che prende costantemente parte alle vicende di famiglia: si tratta della dirimpettaia Patti (Patricia) Morales Miranda (Natalia Estrada), attrice spagnola dell’immaginaria soap opera¬†Arena, nella quale interpreta il personaggio di Bonnie Bonnet.

Un altro amico di famiglia storico degli Zerbi √® Pierpaolo, detto Pierpa (Antonio Petrocelli), che spesso mette Silvano nei guai e, pi√Ļ in genere, va a fargli visita non solo per incontrarlo ma anche e soprattutto per scroccargli del cibo. A questi si aggiunge Giada (Rossana Carretto) che √® la figlia del direttore di Silvano, il cavalier Coletti (Giovanni Battezzato), ed √® innamorata di Silvano. In ogni episodio, formato da sketch divertenti, c’√® comunque un momento di riflessione dei protagonisti, quasi a voler trovare una¬†morale.

Personaggi e interpreti

  • Silvano Zerbi, interpretato da¬†Enzo Iacchetti. √ą un disegnatore di fumetti vedovo, quindi costretto a fare, oltre che da pap√†, da¬†mammo¬†dei suoi figli Raffa, Luca e Linda. Quando √® di malumore si rinchiude nel suo studiolo (e puntualmente la figlia Linda inizia a parlargli dall’esterno). √ą un¬†interista¬†sfegatato (come l’attore che lo interpreta), segue assiduamente le partite dell’Inter e quando le sta seguendo non vuole essere disturbato per alcun motivo. Proprio per questa passione, Linda dice che lui √® il suo “Principe azzurro, anzi nero-azzurro”.
  • Patti Morales Miranda, interpretata da¬†Natalia Estrada. √ą un’attrice spagnola che recita nell’immaginaria¬†soap opera¬†“Arena” ed √® vicina di casa di Silvano. √ą una buona amica per Silvano e si comporta come una nuova mamma per Linda.
  • Pierpaolo, detto Pierpa, interpretato da¬†Antonio Petrocelli. Di origini meridionali (lucane), abita nello stesso palazzo di Silvano e Patti. “Amico” di Silvano, gli fa spesso visita solo per scroccargli il cibo. √ą infatti molto tirchio e per questo √® spesso preso in giro e lasciato solo. Lavora insieme a Silvano e si comporta come uno zio per i figli del collega.
  • Giada Coletti, interpretata da¬†Rossana Carretto: √® la figlia del principale di Pierpa e Silvano, abita nello stesso palazzo ed √® follemente innamorata di Silvano. A volte lo ricatta per ottenere ci√≤ che vuole. Svampita e zitella, diventa gelosissima se Patti e Silvano complottano senza di lei.
  • Linda Zerbi, interpretata da Francesca di Cara: √® la figlia minore di Silvano. Tenera e dolce, adora suo padre, tanto da chiamarlo principe azzurro, anzi, neroazzurro.
  • Luca Zerbi, interpretato da Luca Annovazzi: secondo figlio di Silvano, √® il tipico maschio ribelle della famiglia.
  • Raffaella Zerbi, detta Raffa, interpretata da¬†Federica Citarella: figlia maggiore. Nell’ultima serie parte per la Spagna per studiare (nella realt√†, l’attrice non poteva recitare nella serie in quanto doveva affrontare la gravidanza).
  • Elisabetta Gregoraci¬†compare nell’episodio “Rubacuori” nel ruolo di Paola; nello stesso partecipano anche Cristina Gasperi,¬†Claudia Penoni¬†nel ruolo della donna¬†sadomaso¬†e¬†Roberto Malandrino, quest’ultimo nel ruolo del presentatore televisivo.
  • Vera Castagna¬†compare nell’episodio “Complotto di famiglia” nel ruolo di Elena Mazzon, l’insegnante di inglese.
  • Paola Onofri¬†compare nell’episodio “La vita √® una soap” nel ruolo di Gisella.
  • Giorgio Melazzi¬†compare nell’episodio “Ferdinando” nel ruolo del nuovo fidanzato piuttosto maturo di “Raffa” Raffaella.
  • Michele Cesari¬†compare nell’episodio “Figli delle foglie” nel ruolo di Riccardo detto “Ric”, il fidanzato di “Raffa” Raffaella.
  • Giancarlo Ratti¬†compare nell’episodio “Neanche per sogno” nel ruolo del sarto omosessuale.
  • Giobbe Covatta¬†compare nell’episodio “Il veggente di Anacapri” nel ruolo del veggente.
  • Francesco Paolantoni¬†compare nell’episodio “Il veggente di Anacapri” nel ruolo dell’appuntato Zamorri.

Villa Arzilla

arzilla3

Paese Italia
Anno 1990
Formato serie TV
Genere sitcom
Stagioni 1
Episodi 20
Durata 30 min (episodio)
Lingua originale italiano

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ideatore Gigi Proietti
Regia Gigi Proietti
Sceneggiatura Mario Castellacci, Piero Castellacci
Interpreti e personaggi
Fotografia Beppe Pavese
Montaggio Caterina Ellena
Musiche Piero Pintucci, Francesco Pintucci
Scenografia Alida Cappellini, Giovanni Licheri
Costumi Alida Cappellini, Giovanni Licheri
Produttore Rai 2
Prima visione
Dal 21 dicembre 1990
Al 22 marzo 1991
Rete televisiva Rai 2

Villa Arzilla¬†√® una¬†serie televisiva¬†sit-com¬†italiana¬†del¬†1990¬†diretta da¬†Gigi Proietti. √ą andata in onda per la prima volta nella striscia quotidiana di¬†Rai 2¬†dal 21 dicembre 1990 al 4 gennaio 1991 e dall’11 gennaio al 22 marzo 1991, con un ascolto medio di circa 1.615.000 spettatori.¬†Originariamente erano previsti 26 episodi.

Trama

In una villa¬†Liberty¬†adibita a pensionato, Villa Arzilla (dal nome di una suora che l’ha lasciata in eredit√†), vive una comunit√† di vecchietti benestanti che passano il tempo ad organizzare scherzi nei confronti dell’amministratore, il ragionier Pantalla, loro bersaglio preferito, nonch√© di parenti, vicini, giornalisti e autorit√† che capitano nella villa.

I personaggi

  • Vittoria Gransasso¬†(Caterina Boratto): la diva del pensionato, ex attrice di teatro. In un episodio d√† prova delle sue doti recitando alcuni versi tratti dalla¬†Fiaccola sotto il moggio¬†di¬†Gabriele D’Annunzio. Trascorre gran parte della giornata al tavolino giocando al¬†solitario.
  • Il Generale¬†(Ernesto Calindri): il generale Vezio Vezi (con una “zeta” sola, come √® solito ricordare), √® il capo della combriccola dei pensionati. Burbero e giocoso, organizza la maggior parte degli scherzi; il suo bersaglio preferito √® il ragionier Pantalla. Sta scrivendo le sue memorie, d’amore e di guerra. √ą innamorato di Vittoria, la sua “Mim√¨”.
  • Castorani¬†(Fiorenzo Fiorentini): ex antiquario, anarchico e libertino, in ameno contrasto con il dannunziano generale, con il quale per√≤ finisce quasi sempre per solidarizzare.
  • Pantalla¬†(Carlo Molfese): il ragioniere che amministra Villa Arzilla. Pignolo e detestato da tutti, viene salvato dal licenziamento solo perch√© i pensionanti per restare uniti hanno bisogno di un nemico comune da combattere.
  • Gastone¬†(Giustino Durano): prima motociclista, ora svampito vecchietto col casco sempre in testa. Si professa buddista.
  • La direttrice¬†(Marisa Merlini): l’esuberante e affettuosa direttrice di Villa Arzilla. Donna di mondo, sulla scrivania custodisce gelosamente una fotografia con autografo di¬†Arnold Schwarzenegger.
  • Nonna Coraggio¬†(Mirella Falco): la signora Adele, spericolata nonnina, detta Nonna Coraggio. Si fa scippare intenzionalmente perch√© vuole redimere i ragazzi sviati: nella sua borsetta, insieme a poche lire, inserisce sempre un biglietto indirizzato al ladro di turno. Riceve spesso la visita della nipote Carmen (Yvonne Sci√≤).
  • Irina¬†(Valeria Sabel),¬†Olga¬†(Mariangela Sardo),¬†Mascia¬†(Anna Caravaggio): sorelle zitelle, dai modi infantili, trascorrono le giornate giocando a¬†nascondino.
  • Suor Bambina¬†(Stefania Felicioli): suora dall’aspetto e dai modi da bambina, si prende cura della signora Pandora, altro ospite della villa, che per√≤ non compare mai perch√© allettata.
  • Il cuoco¬†(Elio Crovetto): Raffaele, il mastodontico cuoco di Villa Arzilla.
  • Gazebo¬†(Salvatore Marino): extracomunitario, √® il¬†factotum¬†della villa.
  • Carmen¬†(Yvonne Sci√≤): √® la nipote di Nonna Coraggio. Si reca cos√¨ spesso a trovare la nonna tanto da attirarsi i rimproveri del ragionier Pantalla che le chiede se sia un’ospite o una pensionante.
  • Peppa¬†(Paola Giannetti): affaccendata cameriera dai modi romaneschi.
  • Vinicio¬†(Giorgio Tirabassi): il barista che consegna le ordinazioni dei pensionanti della villa. √ą invaghito di Carmen, la nipote di Nonna Coraggio, con la quale cerca spesso di appartarsi.
  • Il giardiniere¬†(Gigi Proietti): il goffo e taciturno giardiniere di Villa Arzilla. √ą sempre in giardino, con il trattore e la fiaschetta di vino.

Camera Café

Camera Café bicchiere.png
Paese Italia
Anno 2003-2017
Formato serie TV
Genere sitcom
Stagioni 6
Episodi 1 765
Durata 5-10 min (episodio)
Lingua originale italiano
Rapporto 4:3 (st. 1-4)
16:9 (st. 5-6)
Crediti
Ideatore Yvan Le Bolloc’h,¬†Bruno Solo, Alain Kappauf¬†(Cam√©ra Caf√©)
Interpreti e personaggi
Casa di produzione Magnolia, ITC Movie (st. 1-5)
ZeroStories, Rai Fiction (st. 6)
Prima visione
Dal 6 ottobre 2003
Al 1¬ļ dicembre¬†2017
Rete televisiva Italia 1 (st. 1-5)
Rai 2 (st. 6)
Opere audiovisive correlate
Originaria Caméra Café

Camera Caf√©¬†√® una¬†sitcom¬†italiana¬†prodotta dal 2003 al 2017, trasmessa in¬†prima visione¬†dapprima da¬†Italia 1¬†(dalla prima alla quinta stagione) e poi da¬†Rai 2¬†(sesta stagione). La sitcom √® basata sull’omonimo¬†format¬†originale¬†francese¬†Cam√©ra Caf√©. Il titolo della serie deriva da una¬†paronomasia¬†in¬†lingua francese¬†data dall’accostamento e fusione dei termini¬†caf√©¬†(“caff√®”) e¬†cam√©ra cach√©e¬†(“telecamera nascosta”).

I protagonisti della sitcom sono interpretati dal duo comico Luca e Paolo.

Trama

La sitcom √® ambientata interamente davanti a una macchinetta per il¬†caff√®, nell’area relax di un’azienda. I vari episodi raccontano le vicende esilaranti e a volte surreali di alcuni¬†impiegati¬†e¬†dirigenti, passandone in rassegna lavoro quotidiano e vicende personali, nonch√© i continui contrasti con la Digitex, l’azienda concorrente del piano di sopra. Ogni personaggio ha un ruolo¬†stereotipato¬†ben distinto, nell’azienda ma anche nella trama della serie.

Protagonisti assoluti delle vicende dell’azienda sono¬†Luca Nervi¬†e¬†Paolo Bitta, delegato sindacale il primo, e responsabile dell’ufficio vendite il secondo, due inseparabili amici che spendono la maggior parte dell’orario d’ufficio a bighellonare in area relax e a prendere in giro i colleghi anzich√© lavorare. Loro vittime preferite sono¬†Silvano Rogi, l’imbranato e immaturo contabile, e¬†Patti, segretaria e “ragazza pi√Ļ brutta dell’ufficio”. A capo dell’ufficio c’√®¬†Augusto De Marinis, il dispotico direttore che ama esercitare in tutti i modi il suo potere sui dipendenti, la persona pi√Ļ importante dell’azienda dopo l’invisibile presidente, da tutti temuto.

Accanto a loro in azienda troviamo¬†Anna Murazzi, la segretaria del direttore, madre separata con le tasche vuote alla costante ricerca di un compagno,¬†Olmo Ghesizzi, esperto informatico,¬†Alex Costa, giovane segretaria decisamente ribelle,¬†Pippo, il fattorino dichiaratamente¬†gay, e¬†Wanda Sordi, anziana e sfruttata¬†stagista.¬†Giovanna Caleffi¬†√® la bella centralinista che lavora al piano terra, mentre¬†Andrea Pellegrino¬†√® il violento autista del presidente (che √® solito pestare molte persone per futili motivi) e¬†Vittorio Ubbiali¬†√® la psicopatica guardia notturna. Tra i dirigenti spiccano la direttrice marketing¬†Ilaria Tanadale, donna bella ma acida totalmente dedita al lavoro,¬†Gaia De Bernardi, vicedirettrice marketing, bella e di successo, costantemente in competizione proprio con Ilaria, e¬†Jessica, affascinante manager¬†londinese. Dopo un paio d’anni arriva in azienda¬†Emma Missale, giovane segretaria neolaureata che sostituisce Anna Murazzi.

L’azienda

L’azienda ha sede al diciassettesimo piano di un palazzo¬†situato sul confine provinciale¬†di una¬†citt√†¬†del¬†Nord Italia.

Fin dalla prima stagione si sa che l’azienda ha un’importante¬†filiale¬†nella citt√† di¬†Pescara¬†(spesso nominata nella serie perch√© citt√† natale di uno degli autori di¬†Camera Caf√©, Domenico Di Berardino), dove Paolo Bitta effettua numerose trasferte durante l’anno. Nel corso delle stagioni si viene a conoscenza dell’esistenza di altre filiali a¬†Roma¬†(la filiale da cui proviene Gaia),¬†Parigi,¬†Londra¬†(la filiale da cui proviene Jessica),¬†Los Angeles,¬†Sydney¬†e in¬†Polonia. Tuttavia, in alcuni episodi della prima stagione si intuisce come la stessa azienda sia a sua volta una filiale, e che esista una sede centrale (mai nominata) da cui essa dipende.

L’azienda si occupa della produzione e della vendita della C-14; non viene mai spiegato quale tipo di prodotto si celi dietro questa sigla, anche perch√© la natura di tale oggetto √® assolutamente ininfluente alla comprensione delle varie trame.

Il nome dell’azienda

Come gi√† accennato, il nome dell’azienda non viene mai menzionato in nessun episodio della serie, dove ci si riferisce a essa sempre con appellativi come “l’azienda”, “la ditta”, “la ditta che produce la C-14” o, nella quarta stagione, come “l’azienda che si sta fondendo con la Digitex” o “una consociata della nota ditta Digitex”.

In uno sketch dell’episodio pilota¬†(mai trasmesso e visibile solo nel backstage del¬†primo DVD di¬†Camera Caf√©),¬†Luca¬†si presenta in ufficio avendo sognato la notte prima l’esistenza di una telecamera nascosta nella macchinetta, quindi va davanti a questa e racconta alcune cose di s√© e dell’azienda: nell’occasione dichiara anche il nome dell’azienda, la¬†Tondello S.p.A., nome che per√≤ non √® mai stato utilizzato nella serie regolare.

La C-14

In¬†Camera Caf√©¬†non viene mai svelato in cosa consista la C-14, il prodotto venduto dall’azienda e dalla Digitex. Come per il nome dell’azienda, sono stati dati alcuni indizi nel corso degli episodi, ma sempre molto vaghi, cosa che rende impossibile capire la reale natura dell’oggetto. Sappiamo con certezza solo che la C-14 √® un prodotto che ha subito un’evoluzione nel corso del tempo (in uno sketch di¬†Camera Caf√© – Nel secolo scorso¬†Luca non parla di C-14 ma di C-10, una versione precedente), e che “C-14” √® anche la combinazione di tasti da digitare sulla macchinetta del caff√® per ottenere un “caff√® lungo senza zucchero”, la bevanda preferita da tutti i dipendenti dell’azienda.

Con il passare del tempo la C-14 è diventata quindi una sorta di espediente narrativo (meglio noto come MacGuffin) con cui movimentare la trama della serie.

L’area relax

Dall’area relax, dipinta nelle prime stagioni con degli spiccati toni¬†gialli, sono visibili (rispetto alla visuale del telespettatore) gli ambienti limitrofi: la¬†toilette¬†a sinistra, il corridoio, due piccole finestre e l’ascensore¬†sul fondo, e inizialmente una grande finestra a destra; quest’ultima √® sostituita, dalla quarta stagione, da un nuovo ambiente, il “cucinino” (una stanza con¬†frigorifero¬†e¬†forno a microonde, dove i dipendenti conservano il pranzo portato da casa). Dopo la mancata fusione con la Digitex c’√® stato un primo¬†restyling¬†dell’area relax, che ora presenta dei toni¬†arancioni. Un nuovo e pi√Ļ deciso rinnovamente dello spazio si ha con la successiva acquisizione cinese: a dei nuovi arredi (tra cui un pi√Ļ elegante¬†parquet¬†al posto della vecchia¬†moquette),¬†si aggiunge una postazione¬†coworking¬†accanto l’ingresso dell’ascensore.

Attraverso un racconto di De Marinis, sappiamo che una volta l’area relax era il vecchio archivio dell’azienda. In un’occasione √® stato possibile vedere l’area relax della Digitex, simile a quella dell’azienda ma dall’arredamento molto pi√Ļ elegante e raffinato; nella sesta stagione, inoltre, compaiono sporadicamente anche le cantine dello stabile, dove Luca e Paolo si rifugiano per rimembrare i vecchi tempi.

La macchinetta del caffè

Il punto focale di tutta la serie (e motivo principale della sua originalit√†) √® la macchinetta del caff√®, che √® l’unico punto di vista dello spettatore durante ogni episodio. Davanti a essa sfilano i lavoratori dell’azienda durante la loro “pausa caff√®”; gli spettatori possono quindi assistere o sentire raccontate tutte le vicende comiche ma anche grottesche, che accadono in ufficio seguendo lo schema della cosiddetta¬†water cooler television.

La fusione con la Digitex

Logo della quarta stagione della sitcom: Camera Café РLa fusione.

 

Dopo qualche anno (seguendo la storia della sitcom, giunta alla quarta stagione) l’azienda √® costretta alla¬†fusione¬†con l’odiata societ√† concorrente del piano di sopra, la Digitex, per superare una profonda crisi, accentuata dalla concorrenza di una nuova ditta¬†cinese¬†che si √® appena insediata due piani sotto l’azienda.

Questo nuovo assetto ha comportato vari cambiamenti tra gli impiegati: alcuni sono stati licenziati, altri sono stati invece trasferiti da un’azienda all’altra.¬†Michele Carminati, capo dell’ufficio vendite della Digitex, e¬†Maria Eleonora Ba√Ļ, junior marketing manager della Digitex, sono entrati nel team di De Marinis e lavorano a stretto contatto con i loro nuovi colleghi dell’azienda.¬†Caterina Farini, educatrice della nursery Digitex, lavora ora per entrambe le aziende.¬†Gaia De Bernardi¬†√® invece passata in pianta stabile alla Digitex. Ha inoltre fatto il suo ingresso in ufficio il dottor¬†Guido Geller, inflessibile esperto delle risorse umane, incaricato di seguire il processo di fusione tra le due aziende, il quale, non dovendo sottostare alle direttive di nessuno, √® diventato subito il personaggio pi√Ļ temuto da tutti i dipendenti.

La crisi

Dopo qualche tempo (seguendo la storia della sitcom nella quinta stagione), l’azienda √® riuscita a salvarsi dalla grave crisi degli anni precedenti, ma non a portare a termine il processo di¬†fusione¬†con la Digitex. Anzi, mentre l’azienda √® ancora in un periodo difficile, dal quale sta faticosamente cercando di uscire, gli odiati colleghi del piano di sopra vivono un momento lavorativo straordinario, dominando il mercato.

L’azienda √® quindi costretta a una profonda riorganizzazione per poter affrontare i nuovi scenari globali, continuando a essere sotto il controllo del consulente Guido Geller. Tra i nuovi arrivi in ufficio ci sono¬†Lucrezia Orsini, dirigente chiamata a gestire l’ufficio iniziative speciali, e¬†Gloria, una giovane segretaria tanto bella quanto stupida. Novit√† in vista anche per Luca e Alex, finalmente prossimi al¬†matrimonio, e per Silvano e Patti, che aspettano un bambino.

Il nuovo mondo: l’acquisizione cinese

Passati diversi anni (seguendo la storia della sitcom, giunta alla sesta stagione), l’azienda viene acquisita dalla societ√† cinese Fńďid√†n, in passato rivale commerciale della ditta; grazie a ci√≤ l’azienda supera il periodo di crisi. Inoltre, il dottor Guido Geller e la ricca moglie del presidente Lin sono divenuti gli unici emissari tra la propriet√† cinese e i dipendenti, i quali sono costantemente terrorizzati dalla possibilit√† di essere trasferiti nella filiale di¬†Nanchino.

Per adeguarsi al mercato in continuo sviluppo e adattarsi alla modernit√† dell’era dei¬†millennials, arrivano in azienda una nuova responsabile marketing, la dottoressa Corte, con la sua segretaria Beatrice Mucciardini, il responsabile¬†e-commerce¬†Stefano Ambrosini, la sexy centralinista Chiara Giordano, la nuova responsabile informatica Martina Paroli, l’impiegato disabile ed¬†hater¬†“Fegato Marcio”, il migrante-violinista Asafa N’Kono e le addette alle pulizie Cristina e Cristiana. Degli storici impiegati e dirigenti: il direttore De Marinis, ormai in¬†prepensionamento, ha assunto come nuova segretaria Arianna Marelli; Luca ha¬†divorziato¬†da Alex dopo poco tempo, e attraverso la cooperativa¬†Il bracciolo dell’amiciziasfrutta in nero la manodopera dei¬†migranti; Paolo ha aperto il locale¬†Dimmi di s√¨, ed √® costretto ad affrontare emotivamente lo scioglimento dei¬†Pooh; Silvano ha accusato la scomparsa di sua madre, ma con Patti √® diventato padre di un bambino, Susanno; tuttavia per accudirlo, la donna ha lasciato il lavoro.

La convivenza tra nuove e vecchie generazioni non √® sempre semplice, con i secondi che fanno fatica a inserirsi nella moderna realt√†, permeati dalla nostalgia dei vecchi tempi e consapevoli di non essere pi√Ļ giovani. Dopo oltre dieci anni, inoltre, torner√† brevemente in ufficio la storica dirigente Jessica, la quale noter√† come, sullo sfondo di grandi cambiamenti, Luca, Paolo e Silvano sono rimasti sempre gli stessi.


Alex & Co.

Alex&cosigla1.png
Titolo originale Alex & Co.
Paese Italia
Anno 2015-2017
Formato serie TV
Genere sitcom
Stagioni 3
Episodi 55
Durata 23 min (episodio)
Lingua originale italiano
Rapporto 16:9
Crediti
Ideatore Marina Efron Versiglia
Regia Claudio Norza
Sceneggiatura Marina Efron Versiglia, Maria Carmen L√≥pez-Areal Garcia, Costanza Novick, √Āngela Ob√≥n, Benjam√≠n Herranz, Beatrice Valsecchi, Giacomo Berdini.
Interpreti e personaggi
Fotografia Mauro Marchetti
Montaggio Stagioni 1-2: Federico Barbieri, Antonio Iacoviello, Antonio Prestia, Claudio Semboloni, Riccardo Sgalambro, Riccardo TessaStagione 3: Claudio Dozio, Claudio Semboloni, Jacopo Ramella Pajrin

Episodi Speciali: Claudio Dozio, Matteo Mossi, Serena Pighi, Federica Ruggeri, Jacopo Ramella Pajrin, Claudio Semboloni

Musiche Federica Camba, Daniele Coro, Enrico Sibilla, Gaetano Cappa
Scenografia Patrizia Rota
Costumi Cristina Audisio
Produttore Piero Crispino
Produttore esecutivo Nadia Grippiolo, Lucio Wilson
Casa di produzione The Walt Disney Company Italia, 3Zero2
Prima visione
Dall’ 11 maggio 2015
Al 29 giugno 2017
Rete televisiva Disney Channel (Italia)
Opere audiovisive correlate
Spin-off Penny on M.A.R.S.
Altre Radio Alex
Come diventare grandi nonostante i genitori

Alex & Co.¬†√® una¬†situation comedy¬†italiana¬†trasmessa dall’11 maggio 2015 su¬†Disney Channel¬†e in chiaro su¬†Rai Gulp¬†dal 2 maggio 2016.

La serie racconta di cinque amici e delle loro avventure al liceo e nel campo musicale. Pur essendo una produzione girata in¬†lingua italiana, la¬†serie televisiva¬†presenta elementi che le attribuiscono una connotazione internazionale, quali scritte in¬†lingua inglesepresenti nell’ambientazione (come i cartelli affissi all’interno della scuola e i titoli dei libri di testo usati dagli alunni), poich√© il “Melsher Institute” (il liceo che frequentano i protagonisti) viene definita come una scuola a tiratura internazionale. La serie √® stata anche esportata in vari altri Paesi europei, venendo trasmessa sulle altre versioni internazionali di¬†Disney Channel.

La prima stagione della serie √® andata in onda dall’ 11 al 27 maggio 2015, mentre la seconda dal 27 settembre al 29 novembre dello stesso anno. La terza stagione √® stata divisa in due parti di 10 episodi ciascuna: la prima parte √® andata in onda dal 24 settembre al 22 ottobre 2016, la seconda dal 21 gennaio al 18 febbraio 2017.

Dal 26 al 29 giugno 2017 sono andati in onda 4 episodi speciali conclusivi della serie.

Dopo la messa in onda dell’ultimo episodio √® stata annunciata tramite un promo, la messa in onda di uno spin-off dal titolo¬†Penny on M.A.R.S.¬†La prima stagione della serie √® stata esportata in 51 Paesi , la seconda e la terza in 44 paesi

Trama

Prima stagione

Alex Leoni √® un ragazzo di quattordici anni, gentile ed altruista che sta per iniziare il suo primo giorno di liceo al “Melsher Institute”, una scuola d’eccellenza ma molto rigida e piena di divieti, tra cui la musica.

Alex √® pronto ad iniziare il liceo con i suoi duoi migliori amici d’infanzia: Christian, un gran seduttore e amante del calcio e Nicole, timida e appassionata di libri. Nicole, durante l’estate, ha capito che Alex non √® pi√Ļ solo un amico ma una vera e propria cotta di cui il ragazzo √® all’oscuro.

L’avventura per i tre ragazzi comincia quando incontrano Emma, bionda ed attraente di cui Alex si innamora da subito (suscitando la gelosia di Nicole) e Sam, genio della matematica e bersagliato dai bulli della scuola: Tom e Barto.

I cinque ragazzi difendono Sam da Tom, e quest’ultimo giura vendetta ed √® qui che entra in scena Linda, fidanzata di Tom e reginetta del liceo, che da false indicazioni ai ragazzi facendoli andare nello scantinato della scuola dove √® severamente proibito mettere piede. Dopo il brutto scherzo di Linda, i cinque trovano la loro classe ma in ritardo e vengono messi in punizione dal professor Strozzi (che insegna geografia), soprannominato lo “Scorpione” per i suoi modi severi.

Finite le tre ore di punizione, il gruppetto si reca nuovamente nello scantinato dove scoprono una stanza segreta piena di strumenti musicali, microfoni e un piccolo palco e scoprono di condividere una passione nascosta per la musica e decidono di formare una band nonostante le regole che stanno infrangendo e il rischio che corrono a stare in quella stanza. Con la complicità della frizzante custode Nina e del professor Belli, i ragazzi iniziano a comporre canzoni e a provare nella stanza segreta.

Nel corso della stagione si scopre (a causa di una cattiveria di Linda) che Emma √® la figlia del preside e che quest’ultimo non vuole che lei canti. Un discografico, il signor Smith, propone loro un contratto dopo che il gruppo ha spopolato grazie ad un video su Internet ma l’assenza dei genitori di Emma e Alex impedisce ai ragazzi di firmare. Dopo una festa in maschera, dove Alex bacia Nicole al posto di Emma (le ragazze avevano lo stesso costume), Alex inizia ad avere dei dubbi sul suo amore per Emma e viceversa. Linda scopre la stanza segreta e per distruggere i ragazzi, svela tutto al professor Strozzi che conduce il preside e i propietari dell’istituto nello scantinato durante le prove e i cinque ragazzi vengono scoperti e puniti mentre il professor Belli viene licenziato.

Emma viene messa in punizione anche a cass e Alex, Sam, Nicole e Christian si iscrivono ad un festival musicale nel parco dove Alex e Nicole capiscono di amarsi alla follia e duettano insieme e quella sera stessa, i due si baciano sulla veranda di casa Leoni.

Sam scopre di non poter pagare la sua borsa di studio e teme di non poter pi√Ļ studiare al Melsher, cos√¨ il gruppo organizza uno spettacolo di beneficenza per lui ma Nicole viene bloccata nel camerino da Linda ma si libera quasi subito per poi essere di nuovo intrappolata nel condotto dell’aria insieme ad Alex sempre da Linda in cui aveva gettato la scarpa della ragazza

Alex e Nicole si baciano e trovano una botola per arrivare sul palco in tempo e l’esibizione √® un successo e tra l’altro vincono anche la gara interscolastica grazie al professor Belli che riacquista il suo posto. L’anno scolastico sembra terminare nel migliore dei modi: Alex e Nicole fidanzati, la band ha riscosso un grande successo e Sam rester√† al Melsher ma i genitori di Alex rivelano al professor Belli che dovranno trasferirsi in America dopo le vacanze.

Seconda stagione

L’estate √® finita: Alex riceve dai genitori la notizia del trasferimento negli Stati Uniti e insieme a suo fratello Joe escogita un piano per restare. Tuttavia, l’inaspettata gravidanza di Elena, la madre di Alex, porter√† la famiglia a restare in Italia. Nel frattempo sono in corso le audizioni per¬†The Talent, al quale Alex, insieme al gruppo (che viene rinominato in “Alex & Co”), decide di partecipare. Anche Linda forma con Samantha e Rebecca un gruppo, “The Lindas” e si iscrive al¬†talent show. Nel frattempo, al Melsher Institute molte cose sono cambiate, con l’inserimento di molte attivit√† interessanti. Tuttavia Victoria Williams, la madre di Linda, proprietaria dell’istituto, inizia a dettare nuove regole e fa di tutto per cacciare il preside Ferrari. Con l’inizio della nuova sfida del¬†talent show¬†per gli Alex & Co, sorgono molti litigi e non tutto va per il meglio: Alex e Nicole iniziano a litigare spesso per via della gelosia di Alex, mentre il tentativo di Christian di avvicinarsi ad Emma viene stroncato da un piano di Linda. Anche al¬†talent show¬†sorgono dei problemi, quando uno dei giudici si rivela essere Mr. Smith, un discografico che nella prima stagione aveva criticato la band e che adesso √® pronto a schiacciarli. Nel frattempo, nella vita di Sam arriva uno sconvolgimento: inizia a dare lezioni di matematica a Rebecca e i due iniziano a provare simpatia l’uno per l’altra. Sam scopre in lei un lato completamente diverso dalla Rebecca che conosceva e la simpatia sfocia in vero e proprio amore, ma per via di Linda sono costretti a tenere nascosta la loro relazione. Al¬†talent show¬†i ragazzi arrivano in finale, ma le tensioni tra i componenti del gruppo diventano sempre pi√Ļ gravi fino ad arrivare allo scioglimento della band. Alex si ritrova da solo e pensa al contratto discografico offertogli da un famoso agente. Tuttavia al momento della firma capisce che sta sbagliando tutto e riallaccia i rapporti con Nicole e con il gruppo, pronto ad affrontare la finale. Nel frattempo Christian riesce a conquistare Emma e i due si fidanzano, mentre Sam supera la sua timidezza e si sente pronto a dire agli altri della sua relazione con Rebecca noncurante di una possibile reazione negativa di Linda. Per caso i ragazzi scoprono che la canzone delle Lindas √® stata venduta a Victoria Williams da Mr. Smith, ma decidono di non dire niente poich√© vogliono vincere¬†The Talent¬†per il loro impegno. Durante la diretta della finale Alex riceve la notizia dell’imminente nascita della sua sorellina e corre in ospedale dalla madre, ma riesce poi a tornare in tempo per esibirsi. Successivamente sul palco gli Alex & Co. annunciano l’imbroglio di Mr. Smith e subito dopo vengono proclamati vincitori. Durante i festeggiamenti tutti appaiono felici, ma Nicole non √® contenta: la ragazza infatti scappa dietro le quinte e rivela ad Alex che questa non √® la sua strada.

Terza stagione

Prima parte

I ragazzi, dopo la vittoria a¬†The Talent, sono pronti ad incidere il loro primo disco con la Youth Sound Records, gestita dall’importante produttrice Diana Jones. Nicole ha lasciato la band e ha deciso di prendersi un periodo di riflessione anche per la sua relazione con Alex. Tutto √® pronto per l’incisione, tuttavia Emma, turbata dal licenziamento del padre al Melsher, inizia a riscontrare dei problemi alle corde vocali. Dopo degli accertamenti, √® costretta a trasferirsi per un breve periodo a¬†San Diego¬†per un intervento, con il rischio di non poter pi√Ļ cantare. Nel frattempo a scuola, dove tutti si chiedono dove siano finite Linda e sua madre, arriva Clio, una ragazza ribelle, introversa e scontrosa. Alex, curioso di scoprire il perch√© della sua riservatezza, cerca di avvicinarsi a lei. Gli Alex & Co, ormai senza Nicole ed Emma, organizzano delle audizioni, data l’insistenza di Diana, per cercare nuove voci femminili. Inaspettatamente al provino si presentano le Lindas. Linda √® appena tornata da un viaggio di “purificazione interna” e appare cambiata: si comporta in modo gentile e veste di bianco. I ragazzi, sorpresi da questo suo cambiamento, decidono di dar nuova vita alla band e accettano l’ingresso delle Lindas nel gruppo. Nel mentre, Ferrari ritorna ad essere preside ed Alex si avvicina sempre pi√Ļ a Clio, mentre Nicole √® ancora confusa su ci√≤ che vuole. Alla casa discografica intanto, Alex √® sempre pi√Ļ stranito dal fatto che Diana pensi solo al marketing ed all’immagine della band, e non alla cosa pi√Ļ importante: la musica. Sentendosi vincolato dal non poter esprimersi come vuole decide di creare un alter ego, “Nobody”, pubblicando in rete la canzone¬†I Am Nobody, la quale riceve molto successo in tutto il mondo. Nel frattempo Emma ritorna dagli Stati Uniti e Nicole incontra Sara, sua vecchia baby-sitter e attuale proprietaria del teatro¬†Blue Factory. Essendo quest’ultimo in fallimento, Nicole decide di aiutare Sara a recuperare un po’ di soldi. Nobody ha intanto raggiunto un alto livello di fama e i media sono intenti scoprire la sua identit√†. Alex decide di mantenere la sua identit√† nascosta, raccontando di Nobody solo a Christian e Sam. Quando il rapporto tra Alex e Clio √® sempre pi√Ļ forte, lui la incita ad affrontare le sue paure e la spinge e seguire la sua passione, il ballo. Nicole inizia a scrivere a Nobody di tutte le sue preoccupazioni, chiedendogli consigli sulle sue passioni e i suoi sentimenti, e viene incitata da lui a scrivere una canzone per Emma, che dopo l’intervento alle corde vocali, ha paura di ritornare a cantare. Tra Nicole e Nobody si inizia a creare un profondo legame e la ragazza inizia quasi ad innamorarsi della misteriosa figura, non immaginando di parlare proprio con Alex. Alla Youth Sound intanto, dopo che Diana presenta al gruppo una nuova canzone a carattere commerciale, i ragazzi e Rebecca decidono di lasciare definitivamente il gruppo, scaturendo la rabbia di Linda che abbandona la sua parte buona e ritorna ad essere la vecchia e perfida Linda. Sara e Nicole, nel frattempo, decidono di organizzare un evento di raccolta fondi per il teatro e per aiutarle Alex decide di vestire i panni di Nobody per l’evento, suscitando l’euforia di molta gente. Nel mentre, Nicole trova il coraggio di scrivere la canzone per Emma e una volta avergliela presentata, le due ragazze decidono di riformare gli Alex & Co. I cinque amici decidono di esibirsi all’evento al Blue Factory con la canzone scritta da Nicole. Sam √® triste poich√© ha ricevuto una borsa di studio all’estero ed √® indeciso sul partire o restare con Rebecca ed i suoi amici. Rebecca lo incita a partire, rassicurandolo sul futuro della loro relazione. All’evento per la raccolta fondi Rebecca e Samantha scoprono che Linda √® decisa a vendicarsi con Alex e ha intenzione di far demolire il teatro; le due decidono di allontanarsi definitivamente dalla sua cattiveria. Gli Alex & Co. si esibiscono un’ultima volta insieme e i ragazzi salutano Sam. Clio si esibisce in uno spettacolo di danza, mentre Diana si scusa con i ragazzi e propone loro di produrre nuovamente il loro album, ma con le loro canzoni: i cinque amici decidono di accettare. Alex capisce di non poter pi√Ļ sostenere la situazione e decide di rivelare l’identit√† di Nobody al pubblico. Al momento della sua esibizione si toglie la maschera del suo travestimento e lascia tutti a bocca aperta. Nicole e Clio rimangono sconvolte.

Seconda parte

Dopo la scioccante rivelazione di Alex, Nicole lo perdona, mentre Clio √® ancora un po’ incerta. Nel frattempo, inaspettatamente Christian si trasferisce in Australia, sancendo cos√¨ lo scioglimento effettivo del gruppo dopo il rilascio del loro album. Sia Alex che Emma decidono di intraprendere la propria carriera da solisti all’interno della “Blue Factory Records“, casa discografica creata con Sara dopo i finanziamenti della raccolta fondi. In seguito al trasferimento di Christian e Sam, Emma e Rebecca lasciano entrambe i propri fidanzati a causa della distanza. Emma inizia tuttavia a ricevere attenzioni da un ragazzo di nome Ray, mentre Rebecca si avvicina a Matt, ragazzo apparente umile, ma che nasconde il segreto di essere miliardario. Inoltre subentra in scena anche la sorella di Rebecca, Giada, la quale, affascinata da Linda, convince quest’ultima e Samantha a riformare le Lindas. Nicole intanto decide di seguire la sua nuova passione da autrice e scrive la canzone¬†The Magic of Love, che dedica inconsciamente ad Alex, di cui si riscopre ancora innamorata. Tuttavia la ragazza tiene nascosto tutto, preoccupata anche del rapporto sempre pi√Ļ stretto tra Alex e Clio, e parte con rimorso, per andare a studiare in una scuola per giovani autori. Prima di partire, consegna il testo della sua canzone a Sara, che lo dar√† ad Alex, promettendo a Nicole di non rivelare che l’abbia scritto lei. Nel frattempo Emma cede alle provocazioni di Ray e i due iniziano a scoprirsi molto affini nonostante provengano da due mondi differenti. Tuttavia il padre di Emma pensa che il ragazzo abbia una cattiva influenza sulla figlia, a cui vieta di frequentarlo. Rebecca e Matt, invece, si avvicinano sempre pi√Ļ, mentre Alex e Clio decidono di stare assieme. A turbare gli equilibri √® Ivan, ex fidanzato di Clio, che alleandosi con le Lindas escogita un piano per ingannare Alex. Il ragazzo infatti si finge Nobody e mette in cattiva luce Alex, dichiarando di essere il vero artista sotto la maschera. Tra i due nascer√† una sfida per decretare il vero Nobody, che terminer√† sul palco del Blue Factory. Emma e Ray, intanto, riescono a superare le difficolt√† e si fidanzano, mentre Rebecca, scoperto il segreto di Matt, decide di perdonarlo. Prima dell’evento al teatro Clio aiuta Alex a non farsi ingannare da Ivan e, una volta scoperto che la canzone che Alex canter√† sul palco √® scritta da Nicole, capisce che lui √® destinato a stare con la ragazza e a malincuore lo lascia. All’evento Alex ha la meglio su Ivan e da la dimostrazione di essere il vero Nobody. Tuttavia, il ragazzo decide di accantonare per sempre questo alter ego e presenta la sua prima canzone in quanto Alex Leoni, appunto¬†The Magic of Love. Durante l’esibizione, Alex vede arrivare da lontano Nicole, di ritorno dal suo viaggio di studio, e, mentre canta, guardandola negli occhi, capisce che i versi della canzone siano stati scritti da lei. I due si avvicinano e si baciano acclamati dal pubblico, mentre Clio si allontana in disparte ancora dispiaciuta, ma consapevole di aver fatto la scelta giusta.

Episodi speciali

Dopo il bacio che li ha visti riappacificarsi, Alex e Nicole decidono di rimettersi insieme. Gli “Alex & Co.” (composta da Alex, Nicole, Emma, Ray, Rebecca e Matt) vengono invitati all’edizione speciale di “The Talent World”, uno show che vede sfidarsi i vincitori di¬†The Talent¬†a livello mondiale. Alex e gli amici, per√≤, decidono di rifiutare l’invito, per dedicarsi ai progetti musicali della loro casa discografica. Nicole, infatti, ha un nuovo grande sogno nel cassetto: far cantare il testo che sta scrivendo alla pi√Ļ grande pop star del momento, Bak√¨a, anche se sembra davvero impossibile.

Alex, Nicole, Emma, Ray e Rebecca si riuniscono per il compleanno di Matt, che tiene un ricevimento di gala nella sua villa. Alla festa si imbucano anche le “Lindas”, che non accettano di essere estromesse da un evento cos√¨ cool. Durante la festa, Nicole scopre quasi per caso che, nella tenuta di fianco a quella di Matt, la popstar Bak√¨a sta girando un nuovo videoclip. Decisa ad avverare il suo sogno, Nicole cerca di avvicinarsi alla popstar, ma √® vittima di un grave incidente. Grazie all‚Äôintervento di una ragazza sconosciuta, Penny, Nicole √® salva, ma la sua salvatrice si dilegua misteriosamente senza lasciare traccia. Alex e gli amici sono disperati: Nicole √® in coma e non si sa se e quando si riprender√†.

Personaggi

Principali

  • Alex Leoni, interpretato da¬†Leonardo Cecchi.
    √ą un ragazzo buono, carino, intelligente e difende sempre chi ha bisogno di lui. Cerca di rendersi utile a tutti in ogni evenienza. Nella prima stagione si innamora di Emma, la quale ricambia il sentimento del ragazzo. Tuttavia pi√Ļ in l√† capisce di provare una forte emozione per Nicole e i due si mettono insieme. Nella seconda stagione guida gli Alex & Co verso la vittoria di¬†The Talent. Tuttavia durante il corso della stagione litiga spesso sia con Nicole sia con gli altri, ma poi riallaccia i rapporti con tutti. Nella terza stagione, crea un alter-ego, Nobody, per dimostrare che anche un artista sconosciuto pu√≤ dire la sua. Negli episodi speciali, dopo l’incidente di Nicole, fa di tutto per farla risvegliare dal coma, realizzando il sogno pi√Ļ grande della ragazza.
  • Nicole De Ponte, interpretata da¬†Eleonora Gaggero.
    √ą una ragazza sensibile, carina, generosa ma timida, non le piace stare al centro dell‚Äôattenzione. Prende le cose molto seriamente e cerca sempre di cambiare quello che non le va bene. Ha un talento per il canto, ma si vergogna di cantare in pubblico, anche se nel corso della serie superer√† questa paura. Nella prima stagione capisce di essere innamorata di Alex e soffre per questo. Nella seconda stagione litiga spesso con Alex, ma si ricongiunge con lui alla fine della stagione. Nella terza stagione, dopo aver lasciato Alex e la band, √® incerta su ci√≤ che prova e sulle sue passioni, ma trova rifugio nel Blue Factory, il teatro gestito dalla sua ex baby-sitter Sara. Negli episodi speciali √® vittima di un grave incidente ed entra in coma, ma nell’episodio finale riesce a risvegliarsi grazie al supporto di Alex.
  • Emma Ferrari, interpretata da¬†Beatrice Vendramin.
    √ą una ragazza carina, simpatica e solare. In apparenza sembra coraggiosa e sicura di s√©, ma in fondo non lo √® e ha bisogno di continua approvazione da parte dei suoi amici. La sua grande passione √® il canto. Nella seconda stagione si innamora di Christian e i due si mettono insieme alla fine della stagione. Nella terza stagione, in seguito ad un problema alle corde vocali, decide di prendersi un periodo di pausa dalla musica. Nella seconda parte della terza stagione, dopo la partenza di Christian, inizia a frequentare un ragazzo di nome Ray.
  • Christian Alessi (1¬™-3¬™ stagione), interpretato da¬†Saul Nanni.
    √ą il migliore amico di Alex fin da quando erano bambini. √ą sempre allegro, simpatico e molto bello, ma non √® un ragazzo presuntuoso. Nella prima stagione diventa capitano della squadra di calcio e nell’ultimo episodio capisce di essere innamorato di una ragazza, che nella seconda stagione si rivela essere Emma. Dopo vari eventi i due si mettono finalmente insieme. Nell’episodio 11 della terza stagione parte per l’Australia (off-screen) con tutta la famiglia.
  • Samuele “Sam” Costa (stagione 1-3), interpretato da¬†Federico Russo.
    √ą un ragazzo studioso, responsabile, ma timido. Sogna di essere ammesso in una delle migliori universit√†, ma non ha le disponibilit√† finanziarie per farlo. Nella seconda stagione, dando lezioni di matematica a Rebecca, scopre in lei un lato diverso da quello che conosceva e se ne innamora: alla fine, i due si mettono insieme. Scoprir√† l’importanza di essere fino in fondo se stessi e partir√† per una borsa di studio nell’episodio 10 della terza stagione.
  • Raimondo “Ray” (stagione 3 – episodi speciali), interpretato da¬†Riccardo Alemanni. √ą il figlio di Nina. √ą sicuro di s√© e ama il basket e il rap. S’innamorer√† di Emma e riuscir√† a conquistarla. e fanno una canzone insieme e diventeranno un duetto
  • Rebecca Guglielmino (stagione 1 – episodi speciali), interpretata da¬†Giulia Guerrini.
    √ą la migliore amica di Linda e le sta sempre accanto per essere considerata popolare. A ogni affermazione di Linda risponde con “Absolutely“. Nella seconda stagione scopre di saper cantare e si innamora di Sam, che le fa da tutor nello studio. Scrive una canzone che parla della storia d’amore che la unisce a Sam, grazie al quale riesce a svelare una parte di s√© che nessuno conosceva, capisce di non dover pi√Ļ dipendere da Linda e si mette con il ragazzo. Nella terza stagione abbandoner√† definitivamente Linda e dovr√† affrontare il trasferimento di Sam, compensato con l’arrivo di un ragazzo di nome Matt, con cui avr√† una relazione.
  • Matteo “Matt” (stagione 3 – episodi speciali), interpretato da¬†Luca Valenti. √ą un ragazzo miliardario. Inizia a lavorare come cameriere in un bar per stare a contatto con Rebecca, poich√© ne √® innamorato. Dopo il fidanzamento con la ragazza deve affrontare, negli episodi speciali, la paura di dirlo ai suoi genitori. Ha una sorella vanitosa e malata di shopping di nome Soraya.
  • Clio Pinto (stagione 3), interpretata da¬†Miriam Dossena.
    √ą una nuova studentessa del “Melsher Institute” e nuova compagna di classe di Alex. √ą una ragazza molto scontrosa e fredda, abiti neri e cuffie sono i componenti del suo stile dark. Questo suo carattere √® dovuto ad un passato doloroso: vittima di bullismo da coloro che credeva amici e con una grande passione per il ballo che abbandon√≤ a causa dei torti ricevuti. Alex si avviciner√† a lei e l’aiuter√† a realizzare il suo sogno di entrare in una prestigiosa scuola di danza e si metteranno anche insieme per un periodo ma quando il ragazzo capir√† di amare Nicole, Clio andr√† per la sua strada e continuer√† a coltivare la sua passione.
  • Penny Mendez (episodi speciali), interpretata da¬†Olivia-Mai Barrett.
    √ą la ragazza che salva la vita a Nicole dopo il suo incidente. √ą molto timida, e per questo all’inizio non vuole rivelare ci√≤ che ha fatto. In seguito incontra Alex e i due diventano ottimi amici. Nell’ultimo episodio, Alex la incita a seguire il suo sogno di entrare nel liceo musicale M.A.R.S. e capisce finalmente che √® lei la salvatrice di Nicole.

I cinque del quinto piano

x240-QIG

Paese Italia
Anno 1988
Formato serie TV
Genere sitcom
Stagioni 1
Episodi 95
Durata 24 minuti
Lingua italiano
Ideatore Umberto Simonetta
Regia Guido Stagnaro
Sceneggiatura Umberto Simonetta
Interpreti e personaggi
Montaggio Paolo Alberti
Musiche Franco Godi
Produttore Claudio M. Riccardi
Produttore esecutivo Antonino Antonucci Ferrara
Casa di produzione Studio One Bravo Productions
Prima visione
Dal 4 gennaio 1988
Al 1988
Rete televisiva Canale 5

I cinque del quinto piano¬†√® stata una sitcom italiana prodotta dalla Studio One Bravo Productions per la regia di¬†Guido Stagnaro. Tra gli interpreti,¬†Gian Fabio Bosco¬†(Edoardo),¬†Serena Cantalupi¬†(Gisella),¬†Luca Sandri¬†(Gianfilippo),¬†Georgia D’Ambra¬†(Stefania),¬†Niccol√≤ Della Bona¬†(Simone),¬†Aldo Ralli¬†(l’amministratore del condominio),¬†Giampiero Bianchi¬†(il vicino Ulderico Rastelli).

Gli episodi, in tutto 95, vennero trasmessi da Canale 5 a partire dal 4 gennaio 1988[1] in fascia preserale, dal lunedì al venerdì alle 18.35.[2] In seguito, la sitcom è stata riproposta innumerevoli volte nella fascia notturna delle reti Mediaset.

La trama

Periferia milanese, met√† anni Ottanta. Negli anni della¬†Milano da bere, in un anonimo condominio, al quinto piano, si svolge la vita di una famiglia composta da cinque persone . Il capofamiglia, il cinquantenne Edoardo, √® impegnato, oltre che nel proprio lavoro, anche in quello pi√Ļ difficile di imbrigliare la peperina moglie Gisella, il figlio ribelle Gianfilippo (che ama ostruire il posto auto del vicino Rastelli con la sua motocicletta), gli altri due figli, l’adolescente Stefania (quattordicenne) e il piccolo e geniale Simone. Una provocante domestica siciliana in collant neri (presente dalla 14¬™ puntata) e un petulante amministratore condominiale fanno da contorno al gruppo familiare.

Studio di registrazione

La serie era girata negli studi Studio One (ora Profit) di Via Mambretti 9 a Milano, zona stazione Certosa.

Accoglienza del pubblico

Tra i primi esperimenti di¬†sitcom¬†italiana, la serie ottenne, nel suo primo periodo di trasmissione, dal 4 gennaio al 15 marzo¬†1988, una audience media di 1 milione e 518mila telespettatori, pari all’11,35% di share, con punte di oltre 2 milioni e del 14,41% di share.

Curiosità

  • Stefania ossia Georgia D’Ambra come viene accreditata in questa sitcom, altri non √® che Georgia Cavazzano. Stefania spesso riceve le telefonate del suo fidanzatino Franchino, al quale ripete sempre: “Quanto sei scemo!” oppure “Quanto sei cretino!”
  • Gianfilippo gioca nella “scalognata” squadra di calcio di giovani dilettanti, la Stella Maris ed √® fidanzato con Cinzia, che non comparir√† mai, ma spesso telefona. Frequenta l’Universit√† per diventare avvocato. Ripete spesso la parola “scalogna!” oppure “sfortunello!”.
  • Edoardo ripete sempre sconsolato la frase: “Ci vuole una gran pazienza!”, lavora come dirigente di una casa editrice con a capo il boss Cesare Fumagalli che comparir√† soltanto in una puntata della seconda stagione. Sembra pubblicare solo saggi sulla vita degli imenotteri (vengono citati pi√Ļ volte “La Vita delle Api” e “La Vita delle Formiche”, forse con riferimento alle omonime opere di Maeterlinck).
  • Gisella √® socia di una boutique insieme all’amica Patrizia, da giovane √® stata aspirante cantante.
  • Daniele, l’amico di Gianfilippo √® il presidente della Stella Maris.
  • Simone, spesso chiama il fratello maggiore Gianfilippo con il nome “Ippo”.
  • Gianfilippo viene spesso chiamato anche “Gianfi” dal padre Edoardo o “Giovinazzo” dall’invadente vicino Ulderico Rastelli.
  • Le puntate della serie Tv non sono titolate.
  • in nessuna delle puntate viene specificato il cognome di questa famiglia, che dunque rimane ignoto
  • Gisella non sa fare un buon caff√®, in varie puntate, quando lei stessa ne chiede un parere, Edoardo, dice che √® pessimo.

NB: continuer√†…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.