📚 Il dizionario della raccolta differenziata ♻️

Torna a RIONE Casa 🏚

 🥇 Prima regola: NO ALLO SPRECO!

i rifiuti possono finire nelle discariche o negli inceneritori 🔥

E quindi provocano:

– inquinamento del suolo
– inquinamento dell’aria
– inquinamento delle falde acquifere
– richiedono alti costi di manutenzione

i rifiuti possono essere Riciclati ♻️

Le materie prime della carta, della plastica, del vetro e delle lattine sono trasformate e riutilizzate, salvando così molte risorse naturali

E’ necessario non buttare, indistintamente tutti i rifiuti nello stesso cassonetto ma si deve fare una raccolta differenziata dei rifiuti, SEMPLICE e per NIENTE IMPEGNATIVA:

carta

La carta 📄 non puzza, non crea problemi e può essere accantonata agevolemente anche per lunghi periodi  lattineplastica

Spesso vengono raccolte insieme alla plastica,  si tratta di una operazione molto semplice, veloce che non impegna tempo!
plile

Le pile/batterie sono veramente molto inquinanti e possono essere raccolte in un sacchettino e portate negli appositi contenitori di tanto in tanto (sono raccolte poco ingombranti); nei centri commerciali vi sono sempre dei punti di raccolta, oppure nelle tabaccherie, negli uffici postali, ecc.

vetro

 

Il vetro viene raccolto nelle “campane” dedicate e consente un riciclabilità totale, fantastico!

Umido organico

E’ il tipo di raccolta più impegnativo ma anche quello che rende maggiori soddisfazioni; tutto quello che si raccoglie e separa con cura e per bene ritorna sulle tavole per essere mangiato!!! QUINDI: ATTENZIONE CHE TUTTO TORNA!!! Fare bene vuol dire SALUTE. 

Il rifiuto umido, o frazione organica del rifiuto solido urbano (FORSU), è costituito da scarti alimentari e di cucina e altri rifiuti facilmente biodegradabili.

Il rifiuto umido organico va conferito all’interno dell’apposito contenitore, chiuso in sacchetti biodegradabili.

COSA CONFERIRE

SÌ, si può conferire

  • scarti di cucina
  • avanzi di cibo
  • scarti di frutta e verdura
  • piccole ossa
  • alimenti avariati e scaduti
  • bastoncini in legno per gelati
  • ceneri spente del caminetto in modica quantità
  • fiori recisi
  • fondi di caffè e filtri di tè
  • fazzoletti e tovaglioli di carta non stampati
  • escrementi di animali domestici
  • lettiere naturali per animali domestici

NO, non si può conferire

  • filtri dell’aspirapolvere
  • pianti infestanti o malate
  • legno trattato con prodotti chimici
  • assorbenti e pannolini

COSA SI RICAVA DAL RECUPERO/RICICLO?

Dagli scarti organici, attraverso un processo di degradazione naturale, si ricava il compost, un terriccio ricco di nutrienti, utilizzabile come fertilizzante in agricoltura.

Dopo avere seguito queste sempici indicazioni ci si rende conto che il rifiuto residuo o indifferenziato praticamente non esiste! Se ne rimane una quota minima rappresenta veramente il 5% del totale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.