Il cibo di stagione 🥔🍓🍅🌰🍇 vuol dire mangiare bene tutto l’anno 📅

Torna a RIONE Casa 🏚

Cibi stagionali un elenco mese per mese

verdurestagione.jpg

46da05c9e3d966df44090779eb51265e.jpg

6fff863d26df854129ce6f0bccb5ccb1.jpg

I cibi stagionali vengono consumati quando raggiungono naturalmente la maturazione grazie al sole 🌞 e al clima che conferisce loro un sapore più intenso e il massimo valore nutritivo. Sono ricchi di vitamine e sali minerali, non hanno conservanti o sostanze varie che ne accelerano la maturazione. Insomma sono “sani”, freschi e appetitosi. Andrebbero prediletti sempre perché i cibi stagionali, oltre alle indubbie qualità alimentari, sono anche molto più economici rispetto alle cosiddette “primizie” che sono maturate con metodi non naturali e molte volte sono insipide, poco profumate. Va tenuto conto anche della loro provenienza geografica per essere certi che, soprattutto verdura, frutta e ortaggi siano veramente genuini.

Vediamo mese per mese, quali sono i cibi stagionali!

Gennaio

Verdure: cavolfiori, cardi, bietole, broccoli, cavolo cappuccio, carote, cavolini di Bruxelles, cavolo verza, cicoria, cipolle, indivia, cime di rapa, tapinombur, porri, finocchi, patate, sedano, rape, radicchio, spinaci.

Frutta: pompelmi, mele, arance, mandarini, pere, limoni, mandaranci.

Pesce: triglia, sogliola, merluzzo, spigola, sardina, nasello.

Piatto consigliato

RISO AI PORRI VELOCE

risotto-ai-porri.jpg-agosto-769x445

Categoria: primi piatti

Ingredienti:
350 gr riso
3 porri
50 gr parmigiano grattugiato
50 gr formaggio spalmabile
1/2 spicchio di aglio
brodo

Procedimento per fare il riso con i porri:

pulite i porri e tagliate via la parte più dura e verde. Affettateli sottilmente. Mettete un cucchiaio di olio in una padella con mezzo spicchio di aglio e fate rosolare i porri per qualche minuto. Mettete il riso in un pentolino dai bordi alti e copritelo per un dito e mezzo di brodo un pizzico di sale. Lasciate cuocere per 5 minuti circa poi unite anche i porri. Continuate la cottura finchè il riso non risulterà morbido senza girarlo, se il brodo dovesse essere insufficiente potete aggiungerne ancora ma dovrà essere bollente altrimenti bloccherà la cottura del riso. A cottura ultimata unite il parmigiano e il formaggio spalmabile e mescolate velocemente. Servitelo caldissimo.

Difficoltà: bassa

Tempo di preparazione: 5 minuti

Tempo di cottura: 15 minuti circa

Consigli: potete preparare questo riso con qualsiasi verdura. Consiglio di non mettere sale visto che il parmigiano è già molto saporito. Controllatelo ed eventualmente aggiungetelo a fine cottura. Se vi avanzasse del riso potete preparare gli arancini, la pizza di riso o la torta di riso.

Alternative: si può aggiungere robiola, oppure ricotta, oppure carote tritate, oppure nocciole/noci/mandorle tritate, oppure rosmarino…


Febbraio

Verdure: carciofi, bietole, barbabietole, cavolo cappuccio, cavolfiori, broccoli, cime di rapa, cavolo verza, cicoria, cipolle, cardi, cavolo rosso, carote, finocchi, tapinombur, patate, radicchio, spinaci, crescione, indivia, rape, sedano, porri, cavolini di Bruxelles, scarola, coste, lattuga.

Frutta: mandorle, arance, pere, mele, pompelmi, limoni, mandarini.

Pesce: nasello, merluzzo, sgombro, sardina, spigola, sogliola.

Piatto consigliato

LASAGNE CON I CARCIOFI

lasagna-ai-carciofi-e-salsiccia-r-4-1160x653

Categoria: primi piatti

Ingredienti:
700 gr lasagne
10 carciofi
parmigiano grattugiato in abbondanza

Per la besciamella: (la mia ricetta cliccando QUI)
50 g di burro
50 g di farina
500 ml di latte
50 g di parmigiano grattugiato
sale
olio extravergine di oliva
1 spicchio di aglio

Procedimento per fare le lasagne con i carciofi:

Per la besciamella: mettere una casseruola, preferibilmente antiaderente, sul fuoco con il burro e scioglierlo lentamente. Abbassare la fiamma al minimo ed incorporare la farina poco a poco, mescolando accuratamente con la frusta affinché non si formino grumi. Versare il latte a temperatura ambiente, poco per volta, stemperandolo bene. Alzare la fiamma a fuoco medio e mescolare fino ed ebollizione, quindi aggiungere il Parmigiano. Proseguire la cottura, mescolando continuamente, fintanto che il composto non acquisisce la consistenza desiderata. A fine cottura regolare di sale.
Pulire i carciofi togliendo le foglie esterne più dure e il gambo. Togliete anche la barbetta interna e tagliateli a fettine o a cubetti. Mettete due cucchiai di olio e uno spicchio di aglio in una padella e unite i carciofi. Fate saltare qualche minuto a fiamma alta, poi aggiungete un po’ di acqua, abbassate il fuoco, coprite con un coperchio e fate cuocere per 15 minuti circa.
Mettete a bollire l’acqua con il sale per far scottare le lasagne. Quando l’acqua bolle unite un cucchiaio d’olio e buttate due alla volta le lasagne facendole cuocere qualche minuto.
Ricoprite il fondo della teglia con la besciamella ed adagiatevi il primo strato di lasagne, conditele con altra besciamella, i carciofi e il formaggio grattugiato. Alternate gli strati fino ad esaurimento degli ingredienti. Nell’ultimo strato, quello che gratinerà in forno, utilizzare besciamella e abbondante parmigiano grattugiato. Cuocete in forno per 30 minuti a circa 200°. Sfornatele e prima di servirle fatele riposare almeno 5 minuti.

Difficoltà: bassa

Tempo di preparazione: 20 minuti

Tempo di cottura: 30 minuti

Consigli: potete utilizzare anche lasagne senza cottura, in questo caso allungate la besciamella con un po’ di latte altrimenti verranno troppo dure e non cuoceranno bene.


Marzo

Verdure: rafano, rabarbaro, broccoli, carciofi, barbabietole, catalogna, cavolini di Bruxelles, cavolfiori, carote, finocchi, radicchio, scarola, cavoli, zucchine, tarassaco, cicoria, spinaci, cipolle rape, lattuga, indivia, sedano, ravanelli.

Frutta: kiwi, arance, mele, pompelmi, limoni, pere, mandarini.

Pesce: cefalo, acciuga, triglia, merluzzo, tonno, nasello, sogliola, sardina.

Piatto consigliato

CARCIOFI RIPIENI

1520185629083

Categoria: antipasti, contorni, secondi piatti

Ingredienti:
6 carciofi grandi
150 gr pane grattugiato
100 gr formaggio grattugiato

70 gr pinoli
2 acciughe salate
1 spicchio di aglio
prezzemolo
basilico
vino bianco o rosso
acqua q.b.
olio extravergine di oliva

Procedimento: pulire i carciofi e togliere le foglie dure, tagliare le spine fino a metà carciofo ed allargarlo il più possibile creando una sorta di cavità. Preparare il ripieno con il pane grattugiato, le acciughe salate, l’aglio basilico pinoli e prezzemolo tritati. Infine unire una manciata di pecorino grattugiato. Amalgamare il tutto con 2 o tre cucchiai di olio d’oliva e riempire con il composto i carciofi, pressandolo bene. Mettere in un tegame dove stiano accostati con un cucchiaio di olio e quando soffrigge aggiungere acqua e vino quasi fino a coprirli far cuocere fino a quando risultano teneri. Quando saranno cotti se vogliamo la superficie un po’ gratinata e croccante si possono passare 5 minuti in forno con il grill.

Difficoltà: bassa

Tempo di preparazione: 20 minuti

Tempo di cottura: 40 minuti circa

Consigli: si possono cuocere sia con il vino rosso che con quello bianco.

VERSIONE LIGHT:
Per rendere questo piatto ancora più leggero basterà diminuire la quantità di parmigiano e di olio (oppure ometterlo del tutto) nell’impasto e amalgamare tutto con un po’ di vino bianco.


Aprile

Verdure: asparagi, zucchine, carciofi, tarassaco, carote, spinaci, cavolfiori, sedano, cavoli, scalogno, ravanelli, rape, cicoria, rafano, cipolle, rabarbaro, cipollotti, patate, coste, porri, crescione, lattuga, finocchi, fave.

Frutta: fragole, kiwi, limoni, pere, nespole, mele.

Pesce: acciuga, dentice, cefalo, merluzzo, pesce spada, triglia sardina, sgombro, nasello, tonno, sogliola, spigola.

Piatto consigliato

MOUSSE FAVE SALAME SARDO

hummus-di-fave--md-418002p652975

Categoria: antipasti, fingerfood, anche primo

Ingredienti:
300 gr di fave (già pulite e pelate…più o meno dovrete comprarne 800 gr)
300 gr ricotta (possibilmente di pecora)
150 gr salame sant’olcese tagliato spesso
150 gr sardo fresco

Procedimento: fate bollire le fave per 10 minuti in acqua bollente e nel frattempo tagliate a cubetti piccoli il salame e il sardo fresco. Passate le fave raffreddate con il minipimer insieme alla ricotta. Riempite a metà i bicchierini trasparenti con la mousse di fave fate uno strato di salame e sardo fresco e riempite di nuovo con la mousse. Decorate con cubetti di salame, sardo e fave.

Difficoltà: bassa

Tempo di preparazione: 10 minuti

Tempo di cottura: 10 minuti

Consigli: se volete potete utilizzare ricotta di mucca ma allora consiglio di unire 50 gr di pecorino grattugiato altrimenti la mousse risulterà poco saporita.


Maggio

Verdura: fagiolini, taccole, cetrioli, asparagi, barbabietole, carote, catalogna, zucchine, cipolle, spinaci, carciofi, scalogno, cavoli, cipollotti, rucola, crescione, ravanelli, fave, rape, finocchio, rafano, indivia, porri, lattuga, pomodori, patate, piselli.

Frutta: ciliegie, fragole, pesche, Albicocche, sanguinelle, pompelmi, pere, nespole.

Pesce: pesce spada, tonno, acciuga, dentice, cefalo, spigola, merluzzo, sogliola, nasello, sardina.

Piatto consigliato

ASPARAGI UOVA FORNO IN COCOTTE

uovacongliasparagiincocottealforno

Categoria: secondi

Ingredienti:
2 mazzi di asparagi
4 uova grandi
parmigiano grattugiato
pepe
burro

Procedimento: fate cuocere gli asparagi in una pentola (io uso la pastaiola e li immergo quando l’acqua bolle lasciando fuori le punte e coprendo con il coperchio) quando saranno cotti scolateli e metteteli in una pirofila che possa andare in forno.

Sgusciate 2 uova per ogni pirofila coprite con il formaggio grattugiato, pepe e un fiocchetto di burro.

Infornate a 200° fino a che il formaggio non avrà creato una crosticina marrone sopra.

L’uovo deve rimanere morbido all’interno.

Difficoltà: bassa

Tempo di preparazione: 5 minuti

Tempo di cottura: 20 minuti

Consigli: non fate cuocere troppo gli asparagi altrimenti risulteranno acquosi ma soprattutto le punte si sfalderanno.


Giugno

Verdura: basilico, melanzane, peperoni, asparagi, cetrioli, zucchine, barbabietole, spinaci, bietole, scalogno, carote, sedano, cavoli, rucola, cipolle, ravanelli, cipollotti, pomodori, fagiolini, piselli, fave, patate, lattuga.

Frutta: meloni, angurie, pesche, albicocche, prugne, ciliegie, fragole, pere, nespole.

Pesce: orata, triglia cefalo, tonno, dentice, pesce spada, merluzzo, sgombro, nasello,. spigola, sardina, sogliola.

Piatto consigliato 

PARMIGIANA DI MELANZANE LIGHT

parmigiana

Categoria: antipasti, secondi

Ingredienti per 4 persone

700 grammi melanzane

500 grammi pomodori ramati

q.b. pepe

q.b. sale

q.b. olio extravergine d’oliva

q.b. origano

q.b. basilico

1 cipolla

50 grammi grana

400 grammi burrata

Preparazione della parmigiana di melanzane light

1) Taglia le melanzane a fette di circa mezzo cm di spessore, cuocile su una griglia o padella di ghisa e mettile in una ciotola con un pizzico di sale, pepe e 3 cucchiai di olio.

2) Taglia i pomodori a fette di circa mezzo cm, sistemali su una placca foderata con carta da forno, sala e cuoci a 200°C per 10 minuti. Trita finemente la cipolla, rosolala per 5 minuti in un tegame con 3 cucchiai di olio, sala, pepa e spegni il fuoco.

3) Taglia la burrata a metà e una delle due metà a tocchetti; metti su un piatto un coppapasta (almeno 10 cm), sistemaci dentro una fetta di melanzana, cospargi con un velo di grana, ricopri con una o più fette di pomodoro, un po’ di cipolla, basilico e qualche tocchetto di burrata. Ripeti gli strati fino a ottenere una torretta, quindi sfila il coppapasta e componi altre 3 torrette.

4) Completa con la restante burrata tagliata in 4 parti, le foglie di basilico, l’origano e un filo d’olio. Servi la parmigiana di melanzane light.


Luglio

Verdura: fagiolini, basilico, zucchine, bietole, cipollotti, sedano, cetrioli, rucola, lattuga, ravanelli, melanzane, peperoni, pomodori, piselli.

Frutta: fichi, lamponi, more, fragole di bosco, prugne, albicocche, meloni, pesche, angurie, mirtilli, pere.

Pesce: triglia, acciuga, spigola, sogliola, dentice, sgombro, merluzzo, sardina, nasello, pesce spada, orata.

 Piatto consigliato 

POLPETTE ZUCCHINE E CAROTE IN PADELLA

DSC_3333

Categoria: antipasti, secondi

Ingredienti 
3 zucchine
2 carote
3 cucchiai parmigiano grattugiato
1 cucchiaio pangrattato
1 uovo

Procedimento per fare le polpette di zucchine e carote:

pulite e tagliate le carote e le zucchine e mettetele a bollire. Scolatele, strizzatele molto bene e frullatele insieme all’uovo. Unite  al composto 3 cucchiai di parmigiano grattugiato e 1 cucchiaio di pangrattato. Impastate bene tutto e, aiutandovi con un cucchiaio, formate delle polpettine leggermente schiacciate che metterete a cuocere in una padella leggermente unta di olio. Fate cuocere creando la crosticina per 3 minuti per parte. Se preferite potete cuocerle al forno su un tegame con carta forno a 200° per 25/30 minuti circa fino a che risluteranno dorate.

Difficoltà: facile

Tempo di preparazione:
 15 minuti

Tempo di cottura:
 5 minuti + la cottura delle verdure

Consigli:
 se volete per preparare le polpette di zucchine e carote potete anche unire una patata bollita all’impasto. Se l’impasto dovesse risultare troppo molle potete aggiungere ancora un cucchiaio di pangrattato. Io preferisco non aggiungere il sale perchè è già presente il parmigiano che è abbastanza saporito ma se volete potete aggiungerne un pizzico nell’impasto prima di formare le polpette.


Agosto

Verdura: piselli, peperoni, melanzane, pomodori, cetrioli, zucchine, fagiolini, rucola, lattuga.

Frutta: fragole di bosco, more, lamponi, fichi, mirtilli, pesche, albicocche, prugne, meloni, angurie, pere.

Pesce: orata, sardina, acciuga, triglia, dentice, spigola, merluzzo, sogliola, nasello, sgombro, pesce spada.

Piatto consigliato 

PAPPA AL POMODORO LIGHT

1503951891130

La pappa al pomodoro è una ricetta tipica toscana, molto amata da grandi e piccini e che fa benissimo perché a base appunto di pomodori, molto ricchi di vitamine. Oggi vi proponiamo due ricette light: la prima più classica e un po’ più pesante e la seconda più leggera e davvero perfetta anche per chi è a dieta. Il pane è un ingrediente fondamentale per dare alla vostra pappa al pomodoro la giusta consistenza e il gusto unico che la contraddistingue.

Categoria: primi

Per 4 persone:

1 litro di brodo di carne sgrassato

3 fette di pane toscano raffermo

5 pomodori ben maturi sbucciati

3 spicchi d’aglio

1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

qualche foglia di basilico fresco

Per prima cosa ponete in una pentola il brodo freddo, l’aglio mondato, il basilico spezzettato. l’olio e i pomodori che avrete prima schiacciato per bene con una forchetta. Fate bollire il brodo per circa 15 minuti. Mettete il pane che avrete tagliato, nel frattempo, in piccoli pezzi. Lasciate ancora bollire per pochi minuti e quindi lasciate riposare la pappa ottenuta nella pentola chiusa con un coperchio. Servire calda o tiepida.

Pappa al pomodoro: ricetta light

1 kg di pomodori maturi,

1 dado, 2 spicchi d’aglio,

peperoncino, sale e pepe,

5 o 6 fette di pane toscano senza sale,

parmigiano, basilico.

Tagliate i pomodori e metteteli in una pentola a cuocere. Una volta cotti, passateli nel passaverdura e raccogliete la polpa con tutta la sua acqua. Fate un soffritto con due spicchi d’aglio schiacciati e il peperoncino, versateci la polpa di pomodoro, sale, aggiungete un dado e fate scaldare. Nel frattempo tagliate 5 o 6 fette di pane a senza crosta e sbriciolatelo nella zuppa mentre cuoce e mescolate con un cucchiaio o una frusta. Scaldate la pappa finchè il pane non è completamente sciolto, fatela intiepidire e poi servitela con tanto parmigiano e olio crudo. Unite anche il basilico.


Settembre

Verdura: funghi, pomodori, peperoni, zucchine, melanzane, spinaci,. barbabietole, carote, bietole, scalogno, cavolfiori, rucola, cavoli, patate, cicoria, fagiolini, coste, lattuga.

Frutta: uva, mele cotogne, fichi, meloni, angurie, pesche,. pere, prugne.

Pesce: acciuga, cefalo, dentice, merluzzo, orata, pesce spada, sardina, sgombro, sogliola, spigola, triglia.

Piatto consigliato 

PEPERONI RIPIENI

Peperoni-ripieni-di-carne-piatto-albanese

 

Peperoni ripieni di ricotta E SENZA carne sono velocissimi, gustosi, sfiziosi e perfetti sia caldi che freddi. Potete prepararli come antipasto che come secondo e potete anche portarveli in gita.

Difficoltà: Molto Bassa

Preparazione: 15 minuti

Cottura: 25 minuti

Porzioni: 4 persone

Ingredienti:

Peperoni Rossi

Peperoni Gialli
500 g Ricotta
100 g Parmigiano Reggiano
3 cucchiai Pangrattato
Uova
Prezzemolo
1 spicchio Aglio
Olio Extravergine D’oliva
Sale

Preparazione

  1. Lavate i peperoni e tagliate la parte alta con il picciolo.

    Puliteli all’interno eliminando la parte bianca e i semi e sciacquateli sotto l’acqua corrente del rubinetto poi asciugateli bene con carta assorbente.

  2. Fate scolare la ricotta dal siero e mettetela in una ciotola.

    Unite la ricotta, le uova, il formaggio grattugiato, il pangrattato (a seconda della cremosità della ricotta) il sale e il prezzemolo tritato insieme all’aglio.

  3. Riempite i peperoni fino al bordo con il composto di ricotta e formaggio, spolverizzate di pangrattato e fate un giro di olio extravergine di oliva e cuocete in forno preriscaldato a 180° per 25 minuti circa fino a che si sarà formata una crosticina dorata sopra.

 

Se volete gli ultimi minuti di cottura potete mettere il grill e farli gratinare meglio.


Ottobre

Verdura: funghi, zucche,.scalogno, zucchine, barbabietole, cavolfiori, cetrioli, spinaci, bietole, rape, broccoli, sedano, cavoli, porri, cavolini di Bruxelles, peperoni, cicoria, patate, cipolle, lattuga, finocchi.

Frutta: castagne, melograni, nocciole, noci, cachi, uva, pere, mele.

Pesce: orata, cefalo, tonno, merluzzo, sogliola, sardina.

Piatto consigliato 

POLPETTONE CON PATATE E FAGIOLINI ALLA GENOVESE

1460993185455

Categoria: piatto unico, antipasti

Ingredienti
500 gr fagiolini
500 gr patate
3 uova
100 gr parmigiano grattuggiato
sale qb
olio extravergine di oliva qb
pangrattato qb

Procedimento per fare il polpettone con patate e fagiolini alla genovese:

Bollite i fagiolini e le patate. Spellate e schiacciate le patate con lo schiacciapatate o con una forchetta mentre i fagiolini passateli in una padella con olio e uno spicchio di aglio. Quando i fagiolini saranno cotti e insaporiti schiacciateli con una forchetta in modo da spappolarli un pochino e uniteli alle patate schiacciate (non frullate altrimenti diventano collose) e unite il parmigiano, le uova sbattute leggermente con una forchetta, sale e pepe. Ungete il tegame di olio e cospargerlo di pangrattato mettete il composto livellando bene e facendo le righe con la forchetta, cospargete di pangrattato e fate un giro di olio e mettere in forno a 180 per una mezz’ora circa ultimi 5 minuti con il grill. fatelo raffreddare prima di servirlo.

Difficoltà: bassissima

Tempo di preparazione: 20 minuti

Tempo di cottura: 35 minuti circa

Consigli: alcuni nel loro polpettone aggiungono anche la carne macinata (fatta cuocere ovviamente ) o i funghi secchi ma onestamente a me piace di più solo di verdure.


Novembre

Verdura: cime di rapa,funghi, cardi, porri, rape, zucche, barbabietole, cavolini di Bruxelles, bietole, spinaci, sedano, broccoli, cavolfiori, indivia, radicchio, peperoni, cicoria, cavoli, scalogno, finocchi, patate, lattuga.

Frutta: melograni, noci, nocciole, castagne, cachi, mandorle, uva, arance, mandarini, limoni, kiwi, pere, mele.

Pesce: dentice, acciuga, triglia, sardina, cefalo, sogliola, nasello, orata, merluzzo.

Piatto consigliato 

ZUCCA AL FORNO

hd750x421

Difficoltà: Molto Bassa

Preparazione: 10 minuti

Cottura: 20 minuti

Porzioni: 4 persone

Costo: Molto Basso

Ingredienti

500 g Zucca, 2 rametti Rosmarino, Olio Extravergine D’oliva, Sale, Pepe

Preparazione

  1. Lavate benissimo la buccia della zucca se per caso come me siete matti e volete poi mangiarla.

  2. Tagliate la zucca a fette di circa due dita e, se volete fare più in fretta, dividete ogni fetta a metà.

  3. Adagiate i pezzi di zucca su un tegame con carta da forno insieme al rosmarino.

  4. Fate un giro di olio su ogni pezzo di zucca, salate e pepate e infornate a 180° per 20 minuti circa o comunque finchè la zucca non risulterà morbida.

  5. Tiratela fuori dal forno e mangiatela sia calda che fredda.

VARIANTI E CONSIGLI

Potete aggiungere altri tipi di erbe aromatiche oltre al rosmarino.

questa cottura al forno è comunque la base per ogni ricetta con la zucca come torte salate, dolci o altro dovrete sempre cuocerla prima e fatta al forno secondo me è il modo migliore per poi poterla aggiungere alle vostre ricette.

potete togliere la buccia o lasciarla. Se decidete di lasciarla vi consiglio di pulirla bene prima della cottura.

Se volete potete aggiungere a metà cottura anche stracchino o sottilette e avere un secondo piatto vegetariano.

La zucca al forno Si conserva in frigorifero per due o tre giorni. Potete congelarla e sarà sempre buonissima.


Dicembre

Verdura: carciofi, cardi, broccoli, tapinombur, bietole a costa, spinaci, cavolfiori, cavolo verza, cavolo cappuccio, funghi, porri, rape, cavolini di Bruxelles, sedano, cicoria, scarola, finocchi, radicchio, indivia, patate, lattuga.

Frutta: ananas, melograni, pompelmi, cachi, mandarini, arance, limoni, pere, mele.

Pesce: sardina, cefalo, triglia, merluzzo, spigola, nasello, sogliola.

In un paese come l’Italia i cibi stagionali sono numerosi in tutte le stagiono, buon appetito!

Piatto consigliato 

PORRI GRATINATI AL FORNO

porri-gratinati

Categoria: contorni, vegetariani, verdure

Ingredienti:
2 porri grandi
100 gr besciamella
50 gr parmigiano grattugiato
1 noce di burro

Procedimento per fare i porri gratinati al forno:

Togliete la parte verde dai porri e tagliateli sottili a rondelle. Metteteli in una ciotola con la besciamella e mescolate bene in modo che si condiscano tutti uniformemente. Imburrate bene una pirofila da forno e mettete il composto di porri e besciamella distribuendolo bene. Cospargete la superficie di parmigiano grattugiato e infornate per 20 minuti a 200°. Gli ultimi 5 minuti mettete il grill.

Difficoltà: bassa

Tempi di preparazione: 5 minuti

Tempi di cottura: 20 minuti

Consigli: se volete rendere ancora più ricchi i porri gratinati potete aggiungere insieme al parmigiano formaggio a pezzetti come brie, emmental o mozzarella e se volete una crosticina iper croccantissima e gustosissima sopra oltre al parmigiano e ai formaggi potete aggiungere qualche fiocchetto di burro.

Alternative: gratibare con polvere di biscotto secco, oppure aggingere zenzero e limone grattugiati, oppure aggiungere polvere di pistacchio/nocciola, oppure sostituire la besciamella con brie emulsionato in latte magro.


SE TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO

CLICCA SU “MI PIACE”!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.