🎉CARNEVALE🎊… chi non ride mai non è una persona seria!

Iscriviti per ricevere una email ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo


🎭 VISITA SUBITO la pagina sul carnevale per conoscere la storia, le origini… ma non solo … (clicca qui 🎉)


🎭 VENEZIA

carnival-venice-1803622_1920.jpg

Il Carnevale di Venezia è uno degli appuntamenti più attesi dell’anno. Conosciuto ormai in tutto il mondo, fa dell’eleganza e della raffinatezza delle maschere una caratteristica imprescindibile.

I primi documenti attestanti la nascita di questo carnevale risalgono all’anno Mille e lo spirito era pervaso dalla gioia derivata dai due mesi di festeggiamenti concessi dal Doge, per meglio sopportate convenzioni sociali e miseria. Con il tempo la concessione si sostituisce a pieno titolo alle feste pagane ed entra nel calendario religioso. Durante il Carnevale ognuno può giocare a essere chi vuole, nascondendo dietro la maschera identità, genere e appartenenza sociale.

Oltre agli appuntamenti tradizionali del Carnevale di Venezia, si svolgono numerosi eventi collaterali con concerti, mostre, feste…

Carnevale di Venezia 2019 programma:

I festeggiamenti sono già iniziati il 16 febbraio anche se gli eventi più importanti si svolgeranno a ridosso del giovedì e del martedì grasso (5 marzo 2019), giorno in cui si conclude il Carnevale. Il 6 marzo, con il mercoledì delle Ceneri, la festa si chiuderà ufficialmente e lascerà posto alla Quaresima.

Programma

16 febbraio 2019: si inizia con la prima parte della Festa Veneziana sull’acqua; il Rio di Cannaregio si trasforma in un palcoscenico con giochi di luce e spettacoli. Il giorno dopo diventa invece location delle prime sfilate di gondole e costumi del Carnevale 2019.

23 febbraio 2019: Concorso della Maschera più bella a cui chiunque può partecipare per aggiudicarsi il premio (alle ore 11.00 in Piazza San Marco). Alle ore 16.00 si svolge la Festa delle Marie che segue il corteo. La tradizione delle Marie nasce da un’antica abitudine veneziana di dotare le fanciulle più belle e povere della città di gioielli ed abiti dogali, da sfoggiare nel giorno del loro matrimonio. La Maria più bella del Carnevale verrà incoronata il martedì grasso.

24 febbraio 2019: il Volo dell’Angelo è uno dei momenti più importanti e si tiene, come ogni anno, in Piazza San Marco alle ore 12.00. La Maria del Carnevale dell’anno precedente volerà sulla folla lanciandosi dal campanile.

5 marzo 2019: il Carnevale si conclude ufficialmente con lo Svolo del Leon, in cui il simbolo di Venezia (il Leone alato), vola dal campanile sulla folla chiudendo i festeggiamenti con un evento dal potere simbolico e scenografico.

Tutte le sere nella splendida cornice di Ca’ Vendramin Calergi, la dimora dove visse Wagner, si celebrano la cena e il ballo ufficiale del Carnevale. Il Carnevale di strada, invece, si festeggia a Mestre con il Mestre Carnival Street Show.

Il triplice colpo di cannone è il segnale inequivocabile che a Viareggio inizia la festa. Sparato dal mare dà, ogni volta, il via alla sfilata dei carri. Come per magia i giganteschi mascheroni prendono vita tra movimenti, musica e balli. Uno spettacolo sempre nuovo, entusiasmante ed affascinante. Cinque i Grandi Corsi Mascherati, concentrati in un mese unico di grandi festeggiamenti.


🎊 VIAREGGIO

img_lastminute_274558.jpg

Grandi Corsi Mascherati, giganteschi carri allegorici in cartapesta sfilano sui Viali a Mare

Carnevale di Venezia 2019 programma:

Sabato 9 febbraio ore 15

Cerimonia di inaugurazione
1° CORSO MASCHERATO serale DI APERTURA – ore 16
al termine Spettacolo piromusicale

Domenica 17 febbraio – ore 15

2° CORSO MASCHERATO

Sabato 23 febbraio – ore 17

3° CORSO MASCHERATO

Domenica 3 marzo – ore 15

4° CORSO MASCHERATO

Martedì 5 marzo

ore 14,50 Anteprima del Corso
ore 16,30 5° CORSO MASCHERATO

Al termine la proclamazione dei vincitori

Grande Spettacolo pirotecnico finale.

🎉 CENTO

carnevale-cento-guida-660x330.jpg

Carnevale di Cento 2019 programma:

CENTO CARNEVALE D’EUROPA

Il Cento Carnevale d’Europa sfila nel suggestivo centro storico della Città di Cento, dove le splendide creature di cartapesta fanno il loro spettacolo di maschere e gruppi in costume in una cornice davvero unica, quella di piazza Guercino.

Ogni domenica di carnevale (10-17-24 febbraio, 3-10 marzo) dalle ore 14:00 alle ore 18.30 C.so Guercino e la sua piazza sarà infatti un tripudio di maschere, colori, animazione, musica e balli per festeggiare al meglio la “festa più pazza dell’anno”.

24 Febbraio

L’ultima domenica di carnevale in calendaro ci sarà il Gran Finale con la proclamazione e premiazione del carro vincitore, il tradizionale testamento e nel piazzale della Rocca il suggestivo rogo di Tasi, maschera tradizionale centese per finire con il coinvolgente spettacolo piromusicale che chiude in bellezza l’evento carnevalesco.

Oltre alla travolgente sfilata in corso Guercino, il pubblico potrà  assistere allo spettacolo sul palco centrale di piazza Guercino, con scatenati gruppi musicali, testimonial famosi ma soprattutto il caloroso e colorato gruppo di ballerine e percussionisti brasiliani, a suggellare lo storico gemellaggio con il famoso Carnevale di Rio de Janeiro. Oltre allo spettacolo carnevalesco in sfilata e sul palco di piazza Guercino, il Cento Carnevale d’Europa si arricchisce anche di eventi collaterali che offrono al turista tante allettanti proposte turistico – culturali e non solo. Da eventi sportivi, a iniziative enogastronomiche, dall’arte al ballo, da incontri didattici ad aperitivi culturali, saranno davvero tante le proposte che il turista potrà scegliere per trascorrere nel migliore dei modi il weekend di festa ed avere un assaggio di quello che questa “terra godereccia” può offrire anche durante l’anno.

Per l’edizione 2019 i carri di prima categoria in sfilata saranno, secondo l’ordine di classifica dell’edizione del 2018: i campioni in carica I Toponi con “Vola solo chi osa farlo!”,  continunando  I Ragazzi del Guercino con “Banco tira tutto”,  I Fantasti100, presenteranno “L’Ultimo viaggio”, Mazalora con “I sette vizi Capitali”  e per finire con Il Risveglio con “Ritorno alle origini”.

Ogni domenica di sfilate, oltre all’incredibile spettacolo dei Giganti di cartapesta e delle loro meravigliose coreografie, saranno presenti tanti testimonial nazionali e internazionali.

Durante l’ultima – e quinta – giornata di sfilate, domenica 10 marzo, si terranno due tra i momenti più emozionanti di tutta la manifestazione: la proclamazione del carro vincitore della manifestazione, che avverrà direttamente sul Palco centrale di Piazza Guercino, e il consueto Testamento del Tasi, col rogo della maschera tipica centese e il meraviglioso spettacolo pirotecnico nel Piazzale della Rocca, a sancire la chiusura della manifestazione.

Il Cento Carnevale non è solo un momento di sfilata di carri allegorici, ma un momento di festa lungo un mese in cui folklore, tradizioni, sport, arte, cultura, sapori, divertimento e mero intrattenimento s’intrecciano in un clima di grande festa. Tanti i momenti collaterali che potranno allietare locali e turisti, alcuni dei quali li potete consultare nella sezione dedicata al momento in lavorazione.


🎈 Per concludere…

carnevale-generica-maschera-big-beta-coriandoli-2.jpg

Verso la fine della vita avviene come verso la fine di un ballo mascherato, quando tutti si tolgono la maschera. Allora si vede chi erano veramente coloro coi quali si è venuti in contatto durante la vita.
(Arthur Schopenhauer)


Carnevale, ogni scherzo vale.
Mi metterò una maschera da
Pulcinella
e dirò che ho inventato la
mozzarella.
Mi metterò una maschera da
Pantalone,
dirò che ogni mio sternuto vale
un milione.
(Gianni Rodari)

Mi metterò una maschera da
pagliaccio,
per far credere a tutti che il sole è
di ghiaccio.
Mi metterò una maschera da
imperatore,
avrò un impero per un paio d’ore:
per voler mio dovranno levarsi la
maschera,
quelli che la portano ogni giorno
dell’anno…
E sarà il carnevale più divertente,
veder la faccia vera di tanta gente.
(Gianni Rodari)


maschereitalia.jpg


Se ti è piaciuto questo articolo

clicca su “mi piace”

2 commenti

  1. Mi piace più che ridere direi sorridere alla vita il cuore ringrazia sempre non sono stato in nessuno dei tre carnevali elencati ho visto il Carnevale di Torino la passione che ci si mette nel costruire sia il carro e le maschere un sorriso sia da parte loro e dalle persone che assistono coinvolge piccoli e grandi

    "Mi piace"

    • Vero! Tra sorridere e ridere c’è differenza. Grazie per questa riflessione!!!

      Per ridere basta poco: basta uno scherzo, una figuraccia, farsi il solletico ed ecco che all’improvviso ci si ritrova a ridere. Talvolta quello che si sta vedendo o ascoltando è così buffo che non si riesce nemmeno a trattenere le risate. La risata è qualcosa che si ricorda con nostalgia negli anni e questo ricordo sarà sempre accompagnato da un sorriso.

      Sorridere è più complicato, sorridere sul serio è complicato. Per strappare un sorriso ci vogliono le parole, tante belle parole dette col cuore, i gesti, piccoli gesti che sembrano abitudini, qualche melodia che ci faccia viaggiare con la mente, qualche frase che ci colpisca e al tempo stesso ci faccia piangere dall’emozione. Dal momento che il sorriso non emette alcun suono è anche più facile da nascondere, basta mettersi una mano davanti alla bocca e nessuno lo noterebbe.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.